in

Così Roger Waters dei Pink Floyd ha mandato “a fanc***” Zuckerberg

Non è mai stato uno che le ha mandate troppo a dire, Rogers Waters, storico membro dei Pink Floyd insieme a Syd Barrett, Richard Wright e Nick Mason. In queste ore, il cantautore aveva ricevuto da Facebook una richiesta per poter utilizzare la celebre canzone Another Brick in the Wall Part 2 in uno spot pensato per Instagram. Mai richiesta fu però più fuori luogo: la risposta al veleno dell’artista inglese, che fra pochi mesi compirà 78 anni, è infatti stata di quelle destinate a passare alla storia.

Così Roger Waters dei Pink Floyd ha mandato "a fanc***" Zuckerberg

“Andate affanculo, non se ne parla proprio”. Così Waters ha rifiutato un’offerta che, a detta del diretto interessato, avrebbe comportato “una vagonata di soldi”. E che però è stata seccamente respinta: “Lo racconto perché penso sia pericoloso che questi prendano il controllo di praticamente ogni cosa. Non sarò parte di queste stronzate, Zuckerberg” ha detto l’artista al pubblico radunato a un evento a favore di Assange.

Waters ha anche letto la risposta ricevuta da Facebook dopo il suo rifiuto: “Vi ringraziamo per aver preso in considerazione il progetto. Pensiamo che il messaggio centrale di questa canzone sia ancora rilevante e necessario, un segno del fatto che si tratta di un’opera senza tempo”. Non un granché, in tutta onestà, come replica. Waters ha poi spiegato: “Vogliono usare la canzone per rendere Facebook e Instagram ancora più potenti di quanto non siano già in modo che possano continuare a censurare tutti noi in questa stanza e impedire che il grande pubblico venga a conoscenza di questa storia su Julian Assange”.

Waters ha poi preso di mira direttamente Zuckerberg ricordando come Facebook sia nato come social interno creato ad Harvard per organizzare appuntamenti e dare un voto alle ragazze: “Perché mai abbiamo dato tanto potere a questo cazzone che ha iniziato con ‘È carina, le diamo quattro su cinque?’ Eppure eccolo qui, uno degli idioti più potenti al mondo”.

Ti potrebbe interessare anche: “Costretto a inventare abusi sessuali e riti satanici”. Veleno, il ‘bambino 0’ confessa tutto

Si sono fatti la scorta! Bassetti: “Violenza intollerabile”. Le “accuse” del virologo

“Pipistrelli vivi nel laboratorio di Wuhan: ecco il video”. Sky smentisce la versione dell’Oms