in

Commissione banche, per il 70% dei risparmiatori Paragone è il nome giusto per la presidenza

I piccoli e medi risparmiatori alzano la voce. Dicendosi preoccupati di come in queste ore di discussioni concitate all’interno del governo giallorosso, stia passando in secondo piano la genesi della Commissione bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario e finanziari, sostenuta fortemente dal Movimento Cinque Stelle. Attraverso il portale Noi che Credevamo, hanno mostrato i risultati del sondaggio indetto nei giorni scorsi, quando era stato chiesto al popolo della rete chi avrebbero preferito come presidente dell’organo che si appresta a muovere i suoi primi passi.

Commissione banche, per il 70% il presidente deve essere Paragone

Quasi il 70% dei risparmiatori ha votato l’onorevole Gianluigi Paragone come Presidente della prossima Commissione Parlamentare Banche, Commissione che ha come scopo quello di indagare il sistema bancario italiano che ha accompagnato al fallimento diversi istituti in questi ultimi anni ed evitare che si verifichino nuovamente vicende come quelle delle Marche e del Veneto, dove a fronte di centinaia di famiglie che hanno visto andare in fumo i loro risparmi è ancora oggi difficile punire i colpevoli del disastro e rimborsare le vittime.

Commissione banche, per il 70% il presidente deve essere Paragone

I risparmiatori, attraverso il sito, hanno lanciato un auspicio per il futuro: “A differenza della Commissione precedente, questa Commissione, come dimostra la volontà del voto dei risparmiatori, deve avere un presidente credibile, capace e coraggioso nel fare il proprio dovere fino in fondo andando a chiedere e indagare in quelle Istituzioni e in quegli uffici in cui finora ha regnato l’oblio della collusione”.

Commissione banche, per il 70% dei risparmiatori Paragone è il nome giusto per la presidenza

Il nome più gettonato, dunque, resta quello del senatore grillino Paragone, già in passato accostato più volte al ruolo e da sempre in prima fila contro le ingiustizie che si consumano nell’universo bancario. Durante la sua prima riunione, la Commissione nominerà, oltre alla figura di vertice, anche i due vicepresidenti e i due segretari.

Ti potrebbe interessare anche: https://www.ilparagone.it/banche-mercati/cosa-si-nasconde-dietro-il-crollo-dei-bitcoin-il-perche-di-quel-tonfo/

Mes, Bruxelles smentisce Conte: “Accordo già approvato, nessuno spazio per ulteriori modifiche”

Unicredit taglia 8mila posti di lavoro, ma gli azionisti intanto intascano 8 miliardi