x

x

Vai al contenuto

Guai in arrivo per Saviano. Si mette male per lui in Rai. L’annuncio che non gli piacerà

Pubblicato il 26/07/2023 10:33 - Aggiornato il 27/07/2023 13:12
Roberto Saviano niente Rai

Orfano del passaggio milionario di Fabio Fazio a Discovery, anche Roberto Saviano dovrà stare per un bel po’ lontano da mamma Rai. Nei palinsesti di viale Mazzini, infatti, non ci sarà uno spazio per lui. A confermarlo è direttamente l’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, il quale ha detto chiaro e tondo in un’intervista al Messaggero: “La scelta è aziendale, non politica”. Il suo programma “Insider, faccia a faccia con il crimine” – quattro puntate già registrate – non andrà dunque in onda, come previsto, a novembre. “Le mie scelte sono sulla base delle competenze e del merito, io non so e non voglio sapere per chi votano i direttori e i dirigenti”, ha precisato ancora l’ad. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Canone Rai, cambia tutto: “Ecco come e quanto si pagherà”. Rivoluzione in arrivo
>>> “Sciacallo”. Il post choc di Roberto Saviano che fa infuriare gli utenti: il VIDEO incriminato

Detto questo, dunque, gli italiani ora sanno che per Roberto Saviano non ci sarà posto in questa Rai. L’ultima uscita che l’ha visto al centro della bufera per l’ennesima sparata contro un esponente del centrodestra non avrà certamente aiutato lo scrittore ad accaparrarsi il contratto per il servizio pubblico. A pesare – sottolinea Il Giornale – è stata l’ultima dichiarazione al veleno contro Matteo Salvini sul caso Carola Rackete: pochi giorni fa lo ha definito il “Ministro della Mala Vita”. Nei giorni scorsi il centrodestra non è rimasto a guardare di fronte all’ennesimo attacco. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Censurate il premio Nobel!” Le sue idee sull’emergenza clima non piacciono ed ecco cosa gli succede

I componenti di Forza Italia in commissione Vigilanza Rai, infatti, avevano subito presentato un’interrogazione per venire a conoscenza della posizione dei vertici della Rai per quanto riguarda “le offese di Saviano ad esponenti politici e se Saviano goda di una sorta di impunità, a differenza di altre persone, che gli consente di offendere le persone e di poter svolgere una funzione importante di conduzione di programmi del servizio pubblico”. Il riferimento era alla vicenda che ha visto protagonista Filippo Facci, il quale si è ritrovato senza programma dopo le parole usate in un articolo per commentare la vicenda del figlio del presidente del Senato Ignazio La Russa, per una presunta violenza sessuale. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Riscriviamo la storia di Gesù Bambino”. Murgia e Saviano questa volta se la prendono con “Lui”. Cosa hanno detto

Roberto Saviano niente Rai

Niente Rai per Roberto Saviano. Le parole dell’ad Sergio

Non solo Roberto Saviano, l’ad della Rai Roberto Sergio nella sua intervista al Messaggero ha commentato anche gli addii di Fazio e Berlinguer: “Hanno fatto scelte personali che li hanno portati altrove”. Sull’eventuale arrivo di Massimo Giletti taglia corto: “È ancora sotto contratto di La7, quando sarà sul mercato valuteremo il reciproco interesse”. Infine, il canone Rai: “Resterà in bolletta. Questa strategia ha evitato una vergognosa evasione”. Una stroncatura, quindi, all’idea della Lega che puntava ad abolirlo.

Ti potrebbe interessare anche: “Alla faccia di…”. Sottocorona scatenato, con chi se la prende stavolta (VIDEO)