x

x

Vai al contenuto

Rissa davanti al parlamento. Prandini (Coldiretti) contro Della Vedova: “Delinquenti!” (VIDEO)

Pubblicato il 16/11/2023 17:09 - Aggiornato il 16/11/2023 19:28

Il dibattito sulla cosiddetta carne sintetica ha animato gli scontri, sinora, verbali, e adesso si è passati alle maniere “forti”. Sta facendo il giro del Web il breve video che documenta lo scontro tra il presidente nazionale della Coldiretti, Ettore Prandini, e il segretario di +Europa, Riccardo Magi, e il deputato Benedetto Della Vedova. È successo che un drappello di appartenenti a +Europa stesse manifestando davanti a Palazzo Chigi contro il provvedimento che introduce il divieto di carne sintetica – o, come si dice tecnicamente, “carne coltivata” – approvato oggi alla Camera, e manifestava proprio nei pressi di un altro presidio, di segno opposto. Quello della Coldiretti, naturalmente contraria alla carna coltivata. Frattanto, poco dopo che i contendenti avessero dato vita all’acceso diverbio, la Camera ha approvato con 159 voti a favore e 53 contrari il disegno di legge, ispirato proprio da una petizione della Coldiretti: il provvedimento è stato già approvato dal Senato, e diventa pertanto legge. (Continua a leggere dopo il VIDEO)
>>> “Landini, dov’eri quando…?”. Borgonovo asfalta il leader della Cgil: una lezione durissima (VIDEO)

Lo scontro

Così, mentre Magi e i colleghi di partito stavano esponendo un cartello con su scritto “Coltivate ignoranza, il divieto alla carne coltivata è antiscientifico e anti italiano“, Ettore Prandini ha abbandonato il sit-in dei propri iscritti, dirigendosi verso il drappello di +Europa. “Delinquenti, buffoni”, lo si sente dire, prima del confronto ravvicinatissimo con Della Vedova. Nel frattempo, mentre si svolgeva lo scontro, immediatamente sedato dai presenti e dagli agenti della Digos, i manifestanti di Coldiretti presenti davanti la Galleria Alberto Sordi hanno intonato con i megafoni il coro “buffoni, buffoni”, all’indirizzo dei due ex radicali oggi convertitisi all’europeismo più spinto e acritico. Al di là dell’evidente corto circuito di chi definisce “anti italiano” il provvedimento che mira a tutelare i coltivatori e gli allevatori italiani – e al di là di ogni considerazione sul perché dovremmo ingurgitare roba sintetica, altrimenti la nostra diviene una posizione “antiscientifica” – quelli di +Europa hanno subito vestito i panni dolenti delle vittime. “Prandini dovrebbe dimettersi! È un teppista!”, commenta Riccardo Magi, testimone diretto dei fatti e altro destinatario delle invettive di Prandini. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Si svegliano nella notte con la casa in fiamme. Indovinate cosa avevano “parcheggiato” in salotto? (VIDEO)

rissa davanti parlamento carne sintetica

Le parole di Lollobrigida

Rientrato in Transatlantico, come apprendiamo dalla lettura de la Repubblica, Della Vedova ha subito incrociato proprio il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, lamentando l’accaduto. “Contrarietà e solidarietà”, sono state annunciate da Lollobrigida, allorché ha preso la parola in aula, altresì aggiungendo: “La violenza non è mai uno strumento di battaglia politica”. Prandini, a sua volta, ha tentato di minimizzare: “Sono andato ad incontrarlo per dirgli quello che pensavo di lui – nella sua versione dei fatti – Da lì c’è stata qualche piccola spinta, ma niente di più, che viene strumentalizzata dallo stesso per avere un po’ di visibilità in termini mediatici”.

Potrebbe interessarti anche: “Vaccino e miocarditi: cosa è successo”. Repubblica e il tentativo imbarazzante di seppellire la verità: cosa hanno scritto