x

x

Vai al contenuto

Riecco IT-Alert! Nuovi test: quando arriveranno i messaggi e cosa ci sarà scritto. L’elenco Regione per Regione (attenzione!)

Pubblicato il 22/01/2024 14:35

È tornata IT-Alert, l’app della protezione civile che dovrebbe avvisare chi ce l’ha di eventuali cataclismi. I nuovi test, infatti, sono apocalittici. Si parla infatti di disastro nucleare. In questi giorni, dunque, arriveranno messaggi di incidente nucleare: non c’è da preoccuparsi, in teoria. Si parte dal Piemonte, che ha ricevuto alle 12 del 22 gennaio i primi sms. Una prova tecnica che nel corso della settimana coinvolgerà 12 Regioni. L’immaginario incidente nucleare avviene nella vicina Francia. Altre Regioni saranno toccate da disastri differenti (sempre simulati) nei giorni successivi. Il messaggio che apparirà sullo schermo farà capire chiaramente che l’allarme non è reale, ma nel caso delle prove passate, a partire dall’estate del 2023, non è mancato chi si è spaventato davvero o chi ne ha approfittato per escogitare truffe. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Borgonovo: “Ecco l’eredità avvelenata di Speranza”. La denuncia: “Genitori, a scuola fate attenzione a questo…”

Le parole che appariranno sullo schermo accanto a un segnale sonoro saranno: “TEST TEST Questo è un MESSAGGIO DI TEST IT-alert. Stiamo SIMULANDO un incidente nucleare in un impianto sito in paese estero con potenziali ripercussioni nella zona in cui ti trovi. Per conoscere quale messaggio riceverai in caso di reale pericolo per un incidente nucleare vai su www.it-alert.gov.it TEST TEST”. Come spiega Repubblica, trattandosi di allarmi circoscritti a singoli incidenti immaginari, i messaggi arriveranno solo nei Comuni vicini all’area coinvolta. L’elenco preciso è sul sito di IT-alert. Si parte martedì 23 gennaio alle 14.30 in Toscana (a Prato e Campi Bisenzio): incidente in un impianto industriale soggetto alla Direttiva Seveso. Mercoledì 24 alle 12 un incidente simulato allo stabilimento Butangas in provincia di Cosenza, allo stabilimento Garolla nella provincia di Napoli e quello Scam a Modena. In Sardegna l’allerta riguarderà l’impianto Fiamma 2000. (Continua a leggere dopo la foto)

Giovedì 25 gennaio alle 12 l’allerta arriverà sui cellulari della Basilicata per un incidente fittizio all’Eni e in Friuli Venezia Giulia per uno sversamento dell’impianto Rir-Gala Logistica. Lo stesso giorno ci sarà un allarme per il collasso di una grande diga, a Presenzano (in Campania) e a Monguelfo, nella Provincia di Bolzano. Venerdì 26 gennaio alle 12 ci saranno altri messaggi relativi a incidenti in impianti industriali, in particolare nello stabilimento Gpl Sodifa all’Aquila. L’allerta riguarderà il collasso delle grandi dighe di Ancipa in Sicilia e di Beauregard in Valle d’Aosta.

Ti potrebbe interessare anche: L’Europa vuole demolire le nostre auto. Ecco l’elenco di quelle da distruggere: “Non potete ripararle”. L’ultima follia