x

x

Vai al contenuto

Il “farmaco dei miracoli” potrebbe sparire dagli scaffali. L’allarme dei medici: “Perché è pericoloso”

Pubblicato il 26/10/2023 08:40

L’azienda farmaceutica Novo Nordisk rischia di perdere la proverbiale gallina dalle uova d’oro, il farmaco che le ha permesso di generare negli ultimi anni fatturati da record e superare il gigante del lusso Lvmh come società più capitalizzata d’Italia. Un boom clamoroso reso possibile dall’Ozempic, un prodotto teoricamente nato per combattere il diabete e che ha riscosso però grandissimo successo in tutto il mondo, allarmando i medici. Il motivo? Molte persone ne fanno uso anche se perfettamente sane, visto che tra gli effetti c’è anche la perdita di peso. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Ecco i danni che i social producono sul cervello dei giovani: “Una scoperta sconcertante”

Ozempic vietato belgio

Anche alcune star, nel recente passato, hanno ammesso di aver acquistato confezioni di Ozempic per buttare via qualche chilo di troppo. Una moda pericolosa, secondo alcuni esperti che da tempo denunciano i rischi legati all’abuso di questo farmaco. E che sembra però destinata a interrompersi bruscamente: i primi divieti, infatti, sono già all’orizzonte. (Continua a leggere dopo la foto)

Ozempic vietato belgio

Come riportato da Milano Finanza a muoversi è stato il Belgio, che sta valutando la possibilità di vietare definitivamente il farmaco prodotto dalla danese Novo Nordisk. Il motivo di questa scelta drastica? Proprio l’enorme diffusione del farmaco. Il ministro della Salute belga Franck Vandenbroucke ha annunciato l’ipotesi di un bando temporaneo di Ozempic in un’intervista a un’emittente locale: “Abbiamo detto ai medici che avrebbero dovuto riservare questo farmaco solo ai loro pazienti che hanno il diabete di tipo 2. Ma vediamo che questa strategia non sta funzionando”. (Continua a leggere dopo la foto)

Ozempic vietato belgio

Al momento nessuna decisione è stata presa, ma il ministero della Salute del Belgio potrebbe discutere la questione già nei prossimi giorni. “Proporrò di legiferare in questo settore in modo da avere una direttiva con una chiara base legale per riservare questo farmaco ai pazienti diabetici” ha aggiunto Vandenbroucke.

Ti potrebbe interessare anche: Lutto nel ciclismo, a soli 20 anni è stroncato da un “malore improvviso”: l’ennesimo infarto tra i ciclisti