in

Il 74% dei morti di Covid è vaccinato: l’allarme choc dal Regno Unito

La strategia del governo Draghi è ormai chiara: non sapendo come venire a capo dell’emergenza sanitaria, continua a puntare il dito contro i non vaccinati indicandoli come unici responsabili di questa situazione, nella speranza di deviare contro di loro l’attenzione degli italiani. Un piano ben chiaro, guardando alle ultime scelte dei nostri politici: il Super Green pass è stato reso necessario ormai anche per utilizzare i mezzi di trasporto, compresi quelli pubblici locali, e si ragiona sull’estensione a tutti i lavoratori, rendendo così di il vaccino, di fatto, obbligatorio a tutti gli effetti.

Peccato che la strategia del governo stoni in maniera forte con le notizie provenienti dagli altri Paesi del mondo, in particolar modo dal Regno Unito . L’ultimo monitoraggio pubblicato dalla UK Health Security Agency e relativo alla 51° settimana di pandemia sul territorio britannico fornisce infatti numeri abbastanza indicativi sull’andamento dell’emergenza: su 7.542 ricoverati totale causati dal Covid, 3.115 hanno interessato pazienti non vaccinati (il 41,3% del totale). Il 58,7% delle persone ricoverate, dunque, aveva ricevuto regolarmente l’inoculazione dei farmaci anti-virus.

A spaventare ancora di più è però un altro dato, decisamente più eclatante. Quello sui decessi legati al Covid: su 2.956 morti totali registrati nel Regno Unito nel corso dell’ultima settimana, soltanto 780 persone non avevano ricevuto il vaccino. Ovvero, il 26% del totale. Il 74% dei morti, di contro, aveva ricevuto regolarmente la somministrazione. Numeri in linea con quelli che arrivano da tutto il mondo, dove anche nei Paesi in cui il tasso di vaccinazione è altissimo si stanno vivendo giorni di grande apprensione per l’aumento di contagi e decessi.

E d’altronde proprio in queste ore Sabine Bruckner, a capo di Pfizer Svizzera, ha annunciato come l’azienda farmaceutica sia al lavoro su un nuovo vaccino che potrebbe essere pronto già a primavera. La conferma del fatto che gli attuali farmaci si siano rivelati meno efficaci del previsto nel contrastare le mutazioni del virus. Quello che resta un mistero è il motivo per cui il governo italiano continui a cercare di fare passare i non vaccinati come gli unici responsabili dell’emergenza. Una tesi che cozza clamorosamente con la realtà dei fatti.

Ti potrebbe interessare anche: “Non fate la quarta dose”: l’allarme dei medici israeliani dopo la scoperta choc

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Ecco perché a Draghi e Mattarella interessa che l’emergenza duri (e anzi cresca)

Il flop della tv pro vax. Così la censura ai No Green pass ha ucciso la televisione italiana