x

x

Vai al contenuto

“A braccetto”. Cruciani asfalta la sinistra: la scomoda verità che nessuno ha il coraggio di dire (VIDEO)

Pubblicato il 16/10/2023 10:43 - Aggiornato il 18/10/2023 13:33
guerra Israele Cruciani sinistra

Mentre gli occhi del mondo sono tutti puntati sulla Striscia di Gaza, in Europa torna la paura del terrorismo. Dopo gli allarmi scattati in Francia, con la paura di una bomba al Louvre, in Italia è scattato il rafforzamento degli obiettivi sensibili per il “rischio emulazione”, come sottolineato anche dalla premier Giorgia Meloni durante la visita alla Sinagoga di Roma. E proprio Roma ora al centro dell’attenzione, dato che solo nella Capitale i presidi sono 4mila. Grande lavoro per l’intelligence, dunque, sui ruoli e sui luoghi considerati più a rischio. Però, da noi succede anche che intanto la sinistra estrema scende in piazza contro Israele e per schierarsi al fianco della Palestina. E proprio questo fatto ha mandato su tutte le furie Giuseppe Cruciani. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Non sapete fare un ca***”. Cruciani esplode a La Zanzara. L’attacco durissimo: “Vergognatevi” (VIDEO)
>>> “Dobbiamo essere pronti”. Israele, la paura degli Stati Uniti: ecco la nuova minaccia. Gli ultimi sviluppi sulla guerra

Ospite di Paolo Del Debbio nella puntata del 15 ottobre di “Dritto e rovescio”, su Rete4, Giuseppe Cruciani ha voluto ribadire di non avere dubbi da quale parte stare. Quanto alla fetta di italiani che protesta contro Israele e a favore della Palestina, il conduttore del La Zanzara dice che è “vergognoso, seppur legittimo perché noi siamo un Paese democratico”. E aggiunge: “Uno può andare in piazza a dire che Israele è uno Stato nazista, è uno Stato che adotta l’apartheid?”, ha chiesto Cruciani per fare il punto della situazione. Quindi ha tirato in ballo chi, secondo lui, non ha speso neanche una parola per il popolo d’Israele che lo scorso sabato è stato vittima di un devastante attacco terroristico: “Questo è stato detto da autorevoli esponenti delle comunità islamiche italiane, dall’imam ai rappresentanti minori, che spesso vanno a braccetto con esponenti della sinistra e dell’estrema sinistra italiana”. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Non sarà più il prete a dire messa”. Rivoluzione nella Chiesa: la novità che fa imbufalire i fedeli. Ecco da chi sarà sostituito

Guerra in Israele, Cruciani all’attacco della sinistra italiana

“Questa è la situazione grave che c’è in Italia – attacca Giuseppe Cruciani – perché il dibattito è libero, ma non si può non notare che ci sono esponenti della comunità islamica italiana che non solo non condannano Hamas ma hanno spostato subito l’attenzione dalla pseudo-condanna del terrorismo nei confronti dei civili, che è durata qualche ora dopo l’episodio di sabato 7, subito nei confronti di Israele, mettendo sullo stesso piano la rappresaglia israeliana, con tutti i suoi limiti a quello che è successo ai civili. Io credo che tutti i rappresentanti islamici in Italia abbiano una grave responsabilità: non ce n’è uno in questi giorni che abbia detto chiaramente ‘Hamas sono dei terroristi, punto’. C’è sempre un ma”.

Ti potrebbe interessare anche: “Ve lo meritate”. Vergogna Europa: l’ultimo attacco all’Italia è vomitevole