x

x

Vai al contenuto

Volano gli stracci tra Fusani e Cruciani: la lite in diretta. Ecco cosa è successo

Pubblicato il 18/02/2024 16:56 - Aggiornato il 18/02/2024 16:59

Quando Giuseppe Cruciani e Claudia Fusani si trovano nello stesso studio televisivo, è matematicamente certo che scoppierà la baruffa e, come si dice, voleranno gli stracci. Durante la puntata di giovedì 15 febbraio di “Dritto e Rovescio” su Rete 4, condotta nell’occasione da Marcello Vinonuovo per un problema di salute di Paolo Del Debbio, i due giornalisti si sono scontrati su Stefano Bandecchi, sindaco dimissionario di Terni, come sul conflitto in Medio Oriente e altri temi. Ma è attorno allo stesso Bandecchi che è ruotata la polemica più aspra. Cruciani lo difendeva mentre la giornalista del Riformista lo criticava, secondo uno schema consolidato, che ha apportato una certa tensione alla discussione. La lite è diventata accesa, con reciproci scambi di battute. Ma andiamo con ordine. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Addio Tutor, in autostrada arriva Vergilius: ecco come funziona e perché è diverso. Dove è già attivo

Foto: Stefano Bandecchi

Il caso Bandecchi

Dopo una intervista iniziale a Matteo Salvini si è passati a parlare di rap, trap e violenza giovanile, i temi di cui ha discusso proprio Salvini, nonché, tornando alla politica, delle dimissioni del sindaco di Terni Stefano Bandecchi, ospite in studio, che come è noto è anche indagato per resistenza a pubblico ufficiale nei confronti degli agenti della polizia municipale del suo stesso Comune. Tra il serio e il faceto, o forse era serio davvero, l’irascibile primo cittadino ternano aveva dichiarato di ambire a Palazzo Chigi. Cruciani è dalla sua parte: “Quando un politico si presenta e vuole entrare nelle istituzioni, cosa dice? Dice quello che dice Bandecchi. Magari in maniera più infiocchettata o con meno irruenza”, afferma il conduttore de “La Zanzara” su Radio 24. Apriti cielo, Fusani parla della “violenza” di Bandecchi e delle sue “testate”: “ci sono i video”. Video che, invero, mostrano un Bandecchi furiosissimo e minaccioso, ma non si è arrivati alle testate con l’ormai celebre consigliere comunale di opposizione, grazie anche – va detto – all’intervento della polizia municipale.  (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Dite addio a WhatsApp (se avete uno di questi smartphone). Ecco da quando e l’elenco dei modelli coinvolti

I passaggi più accesi

E dunque, ancora Cruciani: “Ma dove sono le testate? Se c’è stata un’aggressione, lo deciderà la Magistratura. Le testate non esistono. Fusani ha detto una str***ta. Hai detto testate, non atteggiamento violento. Precisina, hai detto testate”, replica ancora Cruciani mentre il clima si fa sempre più teso, come racconta il quotidiano Libero. La giornalista, infatti, gli fa eco: “Precisina col ciuffo storto“. E dunque: “Che fai bodyshaming?”, controbatte lui. Nel frattempo, il pubblico rumoreggiava non poco. Alla prossima puntata.

Potrebbe interessarti anche: Autovelox, ecco cosa c’è davvero sotto. I numeri svelano la “truffa del secolo”