in ,

Vissani sbotta contro la Castelli e si schiera coi ristoratori: “Ci farete fare le elemosina”

Ieri i ristoratori, con il neonato movimento M.I.O., hanno manifestato in piazza Montecitorio contro il governo e contro le frasi, assurde, della viceministro Castelli. Si sentono abbandonati, dimenticati e ora anche offesi dalle parole della grillina che, in una intervista, invitava loro a esercitare nuove forme di business visto che nulla può essere come prima. Secondo lei i ristoratori dovrebbero “reinventarsi”. Intanto la cassa integrazione è scaduta e non è stata ancora prorogata, mentre si devono continuare a pagare affitti, fornitori e scadenze fiscali. Alla loro protesta, oggi si è unito anche lo chef Gianfranco Vissani.

La speranza è quella di essere ricevuti dal Governo e trovare insieme altre forme di sostengono rispetto a quelle elaborate fino ad oggi, che la categoria giudica assolutamente insufficienti. Vissani, dal canto suo, non punta tanto a un incontro ma vuole smuovere le acque e sbotta contro il viceministro Laura Castelli che, vista la crisi, ha consigliato ai ristoratori di cambiare mestiere. Vissani è stato ospite di “Quarta Repubblica”, la trasmissione condotta da Nicola Porro su Rete4.

Lo chef – ripreso da Il Tempo – punta il dito contro l’incapacità del governo di risolvere i problemi della categoria. Con parole durissime. “Cambiare mestiere, visto che dieci milioni di persone lavorano in questo settore, mi pare proprio un problema – attacca Vissani – I politici stanno scherzando. La signora Castelli, forse ha una ricetta. E allora ci faccia vedere che ricetta ha. Io sono 55 anni che sto dentro una cucina e stiamo sentendo tante stupidaggini in televisione”.

Conclude Vissani: “Sapete benissimo che gli altri Paesi della Comunità Europea, hanno dato soldi per mantenere attività. Noi non abbiamo preso una lira, una lira. Cosa vogliono pretendere i politici? Che andiamo a chiedere l’elemosina in giro? Non vogliamo soldi, vogliamo aiuti. Il mio locale per 4 mesi è stato chiuso, perché devo andare a pagare l’immondizia?”.

Ti potrebbe interessare anche: Ecco quanti soldi ha versato l’Italia ai fondi europei: una cifra da capogiro

Altro che Recovery Fund! Usa, “518 miliardi di dollari” per cancellare i debiti delle piccole imprese

613 mila posti di lavoro spariti, altri 300 mila a rischio: l’autunno giallorosso sarà caldissimo