in

Senza vergogna! Fca, la nuova Punto sarà prodotta in Polonia su piattaforma francese

Pezzo dopo pezzo, i ‘grandi’ che hanno costruito la storia del Made in Italy abbandonano le proprie radici.. ma è anche peggio di così. Come nel caso della Fiat divenuta Fiat Chrysler Automobiles (FCA) che dopo aver richiesto il prestito per ottenere liquidità con garanzia dello Stato italiano durante il lockdown, ‘rende omaggio’ al governo in grande stile. La produzione dell’erede della Punto sarà prodotta in Polonia su base francese e ciò sarà possibile anche grazie al via libera del governo sul prestito da 6,3 miliardi di Intesa San Paolo garantito da Sace la società assicurativa del gruppo Cassa Depositi e Prestiti.

“Più grande, elettrica, ma straniera”, la nuova Fiat Punto di italiano avrà praticamente solo il nome. Secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, la produzione della nuova compatta di segmento B è previsto su piattaforma francese Cmp (Common Modular Platform) di Psa e molto probabilmente avrà luogo nello stabilimento Tichy in Polonia, dove attualmente vengono già realizzate Fiat 500 e Lancia Ypsilon. Resta aperta però anche l’ipotesi di Saragozza in Spagna, dove Psa produce modelli come la Opel Corsa.

Giorgio Airaudo, della segreteria Fiom Piemonte, afferma: “La piattaforma francese avrebbe potuto essere installata anche in stabilimenti come Mirafiori o Pomigliano, assicurando un futuro agli addetti di questi due siti produttivi. Invece un’altra produzione viene portata fuori dall’Italia.”

Il mito a due facce dell’inflazione che blocca l’Ue e rilancia gli USA

Il governo litiga sulla scelta dei viceministri: la crisi, in fondo, può aspettare