x

x

Vai al contenuto

“Non faccio la Madonna lesbica”. Bufera sul partito italiano: il post choc (FOTO)

Pubblicato il 27/12/2023 10:34

“Io per il ruolo della Madonna lesbica non sono disponibile. Addio a Più Europa e buon suicidio politico (non assistito)!”. Un messaggio diretto e durissimo. Con queste parole Anita Likmeta, imprenditrice italiana nata in Albania e da un anno membro di +Europa, ha lasciato il partito. Il motivo della discordia? Una card natalizia pubblicata sui social dal partito in cui vengono rappresentate diverse “varianti” della natività, tutte in chiave di famiglia NON tradizionale, tra cui una con due Giuseppe, una con due Maria e una con la sola Maria, “mamma” single. Messaggio: “Il bello delle tradizioni è che possono cambiare”. (Continua a leggere dopo il post)
>>> Vescovi in rivolta contro papa Francesco: “Questa è blasfemia”. Ora il pontificato è davvero in crisi

Peccato che questo quadretto abbia creato indignazione non solo fuori il partito ma anche dentro. Tanto che Anita Likmeta ha annunciato l’addio a Più Europa, pur non ricoprendo alcun incarico. “Se +Europa pensa di difendere la diversità con ammiccamenti ipocriti alla tradizione, io per il ruolo della Madonna lesbica non sono disponibile”, ha scritto sui propri canali social. Molti i commenti sotto il suo post su Twitter. “Da iscritto a + Europa e da cristiano evangelico valdese sono perplesso davanti a questa card, che sembra voler essere trasgressiva ma lo è meno del racconto evangelico. Ma da qui a dire addio”, scrive un utente a cui la stessa Likmeta risponde: “Che posso dire, sono una vera radicale”

Ti potrebbe interessare anche: Belpietro asfalta i Ferragnez: “Un inganno! Ecco come il loro impero ora si sgretola”