Vai al contenuto

Malori improvvisi, il drammatico appello di medici e giuristi: “Ignorate le evidenze scientifiche”

Pubblicato il 04/10/2023 18:41 - Aggiornato il 05/10/2023 09:03

Malori improvvisi”, quante volte abbiamo usato su queste pagine tale formula fredda, neutra, asettica, che in realtà cela ben altro. E, purtroppo, sempre abbiamo accompagnato il triste elenco di malesseri fatali in persone spesso giovani, e nella stragrande maggioranza dei casi in perfetta salute, con una riflessione sull’abnorme crescita di tali malori: le statistiche paiono impazzite a partire dall’autunno 2021, dunque in coincidenza e a seguito del picco vaccinale. Non possiamo accettare che si dica che non c’è “nessuna correlazione”, da parte degli stessi che riuscivano a prevedere l’orario in cui il famigerato Covid-19 fosse più contagioso, persino se contagiava da seduti o in piedi. Fortunatamente all’interno della comunità medico-scientifica si levano voci non appiattite sulla narrazione dominante e così medici e giuristi riuniti nell’associazione Albero della Vita insieme ad altri comitati hanno indirizzato un accorato appello a tutti i presidenti di Regione, ai componenti dei Consigli regionali e, per conoscenza, al ministro della Salute, Orazio Schillaci. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Vaccini, “soldi da Pfizer a chi doveva vigilare”: la denuncia della Verità
>>> Obbligo vaccinale, condannati ministero della Salute e Agenzie delle Entrate: la storica sentenza

malori improvvisi indagate appello

Una strategia per “liquidare” il fenomeno

I medici e le associazioni, che elencheremo nel corpo dell’articolo, dapprima premettono: “abbiamo sollevato più e più volte il problema degli eventi avversi legati alla vaccinazione anti-Covid. Abbiamo portato una quantità rilevante di studi certificati, revisionati, pubblicati su riviste prestigiose, che costituiscono un solido corredo scientifico, affiancato anche da valutazioni giuridiche che meritano attenzione. L’opinione pubblica man mano sta diventando sempre più cosciente della realtà dei fatti”. Sicché, sebbene il tema stia iniziando a essere preso in considerazione da “alcune amministrazioni locali”, dall’ altra ne viene, invece, “distorta la causa”: infatti, tra i fattori da monitorare, “è totalmente assente l’evento vaccinale”. Come riescono a fare ciò? La lettera lo spiega: “Facendo credere alla popolazione di indagare finalmente sul fenomeno, si liquiderà, invece, la causa più importante distraendo così l’attenzione dei cittadini e destinando anche fondi pubblici a cause meno rilevanti”. Risponderebbe a questa, che i medici e le associazioni firmatarie non esitano a definire “strategia” anche una recente proposta di legge del Pd, la numero 862, nelle cui sei pagine la parola “vaccino” non compare affatto. “Ignorando l’impatto delle vaccinazioni anti-Covid si ignora un fattore rilevante e ciò indurrà a una distorsione dei risultati”, va da sé. E ancora: “Diversi studi dimostrano con sempre più chiarezza una maggiore incidenza di miocarditi e pericarditi in soggetti vaccinati rispetto a soggetti non vaccinati”, viene altresì precisato, così come il fatto che le stesse case produttrici già da molti mesi, nei loro documenti relativi ai vaccini anti-Covid riportavano incidenza di eventi avversi e fatali. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Le batterie elettriche del pullman hanno preso fuoco”. Il racconto del vigile del fuoco (VIDEO)

malori improvvisi indagate appello

Le ammissioni di Big Pharma

Possiamo leggere nella missiva: “La Pfizer riportava sui soggetti sottoposti a sperimentazione (158.893) un totale di 42.086 segnalazioni di effetti avversi (25.379 confermati clinicamente). Nello stesso documento aggiungono anche una tabella in cui si evidenzia che i casi fatali erano 1.223”. Di fatto, le stesse case farmaceutiche ammettono che il loro vaccino “può provocare anche la morte”. L’appello si conclude così: “Con queste ammissioni chiediamo alle amministrazioni regionali che hanno mostrato un’apertura verso il problema degli eventi avversi e dell’aumento di mortalità, come sia possibile, alla luce dei dati disponibili, ignorare la correlazione di questi con l’evento vaccinale e ignorare la necessità di analizzare indicatori biologici e clinici che possano prevenire e curare tali eventi anche fatali”. (Continua a leggere dopo la foto)

malori improvvisi indagate appello

I firmatari dell’appello

Ecco il lungo elenco dei firmatari, elencati nel portale Byoblu:


Dott.ssa Laura Teodori, già dirigente di Ricerca
Dott. Paolo Fangucci, presidente ADV – ALBERO DELLA VITA
Norma Gaudio, vicepresidente ADV – ALBERO DELLA VITA
Avv. Jenni Lopresti, presidente COMITATO IMMUNI PER SEMPRE
Dott.ssa Elena Alberton, presidente Comitato SalvaGuardia
Andrea Bergamo, Vicepresidente Comitato SalvaGuardia
Dott.ssa Francesca Zamella, Consigliere Comitato SalvaGuardia
Dott.ssa Beatrice Marinelli, portavoce COORDINAMENTO COMITATI GUARITI
Avv. Valeria Panetta e Avv. Manola Bozzelli, ASSOCIAZIONE ARBITRIUM
Dott. Marco Gambini Rossano, presidente ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI-MARCHE
Avv. Stefano Galeani, ASSOCIAZIONE DIRITTI UMANI E SALUTE
Prof.ssa Bianca Laura Granato, già Senatrice
Avv. Massimo Baglieri, presidente N.A.L. – NOI AVVOCATI PER LA LIBERTA’
Avv. Clementina Baroni
Avv. Annalisa Carnesecchi
Avv. Sabina Bargagna
Avv. Lina Manuali
Avv. Frida Chialastri
Giusy Pace, presidente IDU
Dott.ssa Luciana Beccaria Associazione IL FILO DI ARIANNA
Dott. Gianluca Salvatori, ASSOCIAZIONE O.S.A.Dott.ssa Erminia Maria Ferrari Medico, presidente CLN Resistenza, presidente IL CORAGGIO DELL’ANIMA
Dott.ssa Tiziana Gagliardi, medico medicina generale
Avv. Francesco Caronia
Avv. Clementina Baroni
Dott Alberto Dallari, medico neurologo e geriatra
Avv. Andrea Perillo
Dott.ssa Margherita Eichberg e Dott. Maurizio Federico, Associazione L.I.S.A.
Avv. Antonio Ferdinando De Simone, presidente UIF Roma Unione Italiana Forense
Avv. Elisabetta Rampelli, UIF Nazionale Unione Italiana Forense
Diana Romano, presidente ASSOCIAZIONE LIBERA ITALIA
Dott.ssa Maria Teresa Turrini, medico, presidente CO.S.AR. – Comitato Sanitari Arezzo
Dott.ssa Enrica Minelli, medico
Dott.ssa Alessandra Chiavegatti, magistrato
Avv. Rita Fontanesi
Dott.ssa Angela Galassi
Dott.ssa Bruna Maccarrone, psicologa psicoterapeuta
Avv. Francesca Ceccarelli
Dott.ssa Maria Antonietta Balzola, medico psichiatra
Avv. Chiara Attala
Avv. Massimiliano Napoli
Maresciallo Marco Billeci, Coordinamento 15 ottobre
Avv. Monica Consalvi
Dott. Alessio Fortunati
Avv. Michela Melograni
Grazia Piccinelli, presidente Comitato Fortitudo
Avv. Gaia Venturelli

ASSOCIAZIONE IMMUNI PER SEMPRE, COMITATO SALVAGUARDIA, COORDINAMENTO COMITATI GUARITI, ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI – ACU – MARCHE, ASSOCIAZIONE ARBITRIUM, ASSOCIAZIONE DIRITTI UMANI E SALUTE, ASSOCIAZIONE STOP THE BIOLAB, COMITATO SANITARI AREZZO, COORDINAMENTO 15 OTTOBRE, ASSOCIAZIONE LIBERA ITALIA, ASSOCIAZIONE IL CORAGGIO DELL’ANIMA, ASSOCIAZIONE L.I.S.A. – LOTTIAMO INSIEME PER LA SANITA’ DEGLI ADOLESCENTI, ASSOCIAZIONE O.S.A. – OPERATORI SICUREZZA ASSOCIATI, ASSOCIAZIONE I.D.U. – ISTANZA DIRITTI UMANI, NAL – NOI AVVOCATI PER LA LIBERTÀ

Potrebbe interessarti anche: “Questa sarà la prossima emergenza”. A Davos i “padroni del mondo” hanno deciso per noi (VIDEO)