in

Italia in lutto. Attentato in Congo: uccisi l’ambasciatore italiano, con lui anche l’autista e un carabiniere

Pubblicato il 22/02/2021 12:53 - Aggiornato il 22/02/2021 13:01

A Goma, nella Repubblica democratica del Congo, si è verificato un attacco contro un convoglio delle Nazioni Unite durante il corso del quale sono rimasti uccisi l’ambasciatore italiano e un carabiniere. Da accertare la morte dell’autista della vettura.

Nel frattempo la Farnesina ha confermato con una nota il decesso dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il decesso di un militare dell’Arma dei carabinieri che viaggiava con lui. L’ambasciatore è stato colpito da spari ed è morto “in seguito alle ferite riportate”.

Secondo quanto si apprende dal Sole 24 ore, i ranger del Parco nazionale dei Virunga hanno rivelato che l’attacco era un tentativo di rapimento rivolto proprio al diplomatico italiano.

“La matrice dell’attacco non è ancora chiara”, riferisce Ansa. “Ma secondo le prime ipotesi sarebbe avvenuto nel tentativo di rapire il personale Onu”, si legge su Fanpage.

Sembrerebbe ancora non esclusa la possibilità della presenza di altre vittime: “sono in corso verifiche su altri italiani che potrebbero essere rimasti feriti nell’attacco”.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

La beffa del premio cashback: il nuovo governo potrebbe sospenderlo (o eliminarlo del tutto)

Chi era Luca Attanasio, il giovane ambasciatore italiano ucciso in Congo