in

Green Pass, imprenditori vincono ricorso al Tar! Cosa succederà nella nota isola turistica

Incredibile, ma vero! Finalmente un po’ di giustizia per lavoratori, cittadini e turisti, peccato che non parliamo del nostro amato Paese, ma di un altro Stato europeo. Alle Canarie, Regione della Spagna, un’associazione che raccoglie un gruppo di imprenditori, è riuscita ad ottenere un importante traguardo presentando ricorso al Tar. (Continua dopo la foto)

Grazie alla sentenza positiva del Tribunale, infatti, è stata sospesa l’attuazione della misura disposta dal governo per contenere il contagio da Covid e incentivare l’adesione alla vaccinazione, che prevedeva l’obbligo di presentare il Green Pass per poter accedere all’interno di locali, come bar e ristoranti. (Continua la foto)

La misura restrittiva era entrata in vigore nell’isola di Tenerife a partire dal 26 luglio. Una grande vittoria questa che significa molto per gli imprenditori e lavoratori dell’isola turistica. A partire dal 6 di agosto, il sistema del Green Pass che limiterà l’ingresso all’interno di specifici locali, entrerà in vigore in Italia. Sarà necessario esporre la famosa carta verde per poter entrare nei bar, ristoranti, palestre, musei, convegni ecc…

Nel pieno dell’estate, periodo sensibile e importante per molte attività (soprattutto quelle che si trovano nelle località turistiche), moltissimi lavoratori ed imprenditori si troveranno a fare i conti con una serie di problematiche pratiche per il controllo di tale documento. Sarà questa l’ennesima mazzata economica? Senza contare che parliamo di un meccanismo che prevede l’esposizione di dati sensibili e che limita fortemente le libertà garantite dalla Costituzione. Vergogna! Noi diciamo no al Green Pass obbligatorio. Italexit con Paragone sta portando avanti, in numerose piazze italiane, la raccolta firme per dire no a questo scellerato sotterfugio messo in piedi dal governo per “forzare” alla vaccinazione.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Vaccini, Paragone mostra le carte e sbugiarda Pregliasco, lui si imbestialisce

Liberatoria sugli effetti collaterali a lungo. C’è solo per il Covid, ma non per gli altri vaccini