Vai al contenuto

“La mortalità cresce nei vaccinati”. La clamorosa intervista del dottor Donzelli: le possibili cause

Pubblicato il 26/04/2023 08:44

Tante storie, tanti drammi provenienti da Regioni diverse del nostro Paese trasformati in banali numeri, statistiche finite sotto la voce “eccesso di mortalità”, un fenomeno che secondo l’Istat continua a interessare l’Italia anche nel 2022. Tragedie che hanno distrutto intere famiglie e di fronte alle quali il programma Fuori dal Coro, condotto da Mario Giordano su Rete 4, si è posto una domanda: “Può il vaccino anti-Covid, somministrato in massa alla popolazione italiana, essere in qualche modo responsabile di queste morti?”. Un quesito che la giornalista Raffaella Regoli ha posto al dottor Alberto Donzelli, coordinatore della Commissione Medico Scientifica Indipendente (CMSI), che non ha nascosto le proprie perplessità in merito a quanto sta accandendo nel nostro Paese negli ultimi mesi. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Così Aifa ha manipolato i dati sui vaccini”. Mario Giordano infuriato: “I documenti segreti” (VIDEO)
>>> “Integralismo islamico ai confini dell’Italia”. L’orrore nel silenzio di tutti: “A morte perché cristiani”

donzelli fuori dal coro

Le telecamere di Fuori dal Coro hanno raccontato storie come quella di Anisa, scomparsa tra le braccia della madre: “Il giorno prima era stata al pronto soccorso ma l’avevano rimandata a casa – ha spiegato la giornalista Regoli – la ragazza aveva fatto due dosi Pfizer”. “Mia figlia sentiva mal di petto – ha raccontato la madre – l’abbiamo portata in ospedale ma le hanno detto che non era niente. A casa si è messa a dormire, poi l’ho sentita di colpo urlare e chiamare il mio nome. Ho capito che stava male, ho subito chiamato un’ambulanza”. (Continua a leggere dopo la foto)

Nel referto mostrato dalla donna alle telecamere si legge “arresto cardiocircolatorio in asistolia presente”. Ma come ha fatto una ragazza sana, alla quale non era mai stato diagnosticato alcun problema, a morire di colpo, in poche ore? “Dalla Gran Bretagna arriva un dato allarmante – ha spiegato Fuori dal Coro – secondo gli inglesi nei primi mesi del 2022 si registra una crescita dei morti soprattutto tra i vaccinati”. (Continua a leggere dopo la foto)

Donzelli, ex dirigente sanitario, ha spiegato a tal proposito, mostrando i grafici: “La mortalità nei giovani 18-39 anni è stata sempre maggiore nei vaccinati, a maggio arrivava a un 40% in più di morti tra i vaccinati con terza dose”. Anche nei dati europei, stando ai dati mostrati da Fuori dal Coro, la mortalità nei ragazzi tra 0 e 14 anni aumenterebbe a partire dall’autorizzazione delle prime vaccinazioni”.

Tra le ipotesi, secondo Donzelli, quella che la ripetizione degli inoculi possa aver portato “a una progressiva perdita di capacità di risposta del sistema immunitario”.

Ti potrebbe interessare anche: Vaccino Covid, ecco il vero obiettivo. L’annuncio di Moderna e la “nuova era” della medicina made in Big Farma