Vai al contenuto

Ultim’ora – “Crollano altre due banche”. Torna il panico tra gli investitori: le possibili conseguenze

Pubblicato il 05/05/2023 13:23 - Aggiornato il 08/05/2023 13:11

Non si placa l’allarme con le banche, con particolare riferimento agli istituti americani. Dopo qualche giorno di tregua, infatti, di recente PacWest, con sede a Los Angeles, ha perso quasi il 50% in Borsa chiudendo l’ultima seduta a -36% dopo aver toccato anche i -61%. Tutto a seguito dell notizia della ricerca di possibili acquirenti per i suoi asset, esattamente come è stato per First Republic Bank salvata da JP Morgan. A poco o niente sono servite le rassicurazioni di Jerome Powell, presidente della Fed, che ha continuato a ribadire la solidità del sistema bancario americano, e quelle della banca stessa, che in un comunicato stampa aveva provato a spiegare: “L’istituto non ha registrato una fuga di depositi fuori dall’ordinario dopo la vendita di First Republic Bank”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Salviamo le banche tedesche coi soldi italiani”. La trappola Ue per constringerci a mettere i soldi in tasca agli altri
>>> 50 euro per parcheggiare! L’Europa prepara la nuova “sorpresa” per i suoi sudditi. Ecco come funzionerà

crollo banche - crollo PacWest

Come spiegato dal Corriere della Sera, PacWest non è stata però l’unica vittima dei mercati finanziari. Uno scenario molto simile ha infatti interessato anche Western Alliance, che ha perso il 22%, dopo aver raggiunto anche -62%. Gli investitori hanno perso fiducia nella banca dopo che il Financial Times aveva annunciato la possibile vendita delle sue attività, dovuta ai deflussi di depositi e ai problemi del settore bancario americano. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Il colosso delle banche è già sbarcato sul vostro telefonino (ma non ve ne siete accorti): ecco come

crollo banche - crollo PacWest

A seguito del più classico degli effetti a cascata, a Wall Street hanno registrato pessime sedute anche altri istituti regionali: Zions Bank (-18%), Keycorp (-14%) e First Horizon (-32%). Quest’ultima, in particolare, è stata penalizzata dall’ufficialità della mancata fusione con il colosso canadese Toronto Dominion. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Banche italiane in crisi per colpa delle case Green”. La trappola dell’Europa per rubare i nostri risparmi

crollo banche - crollo PacWest

Nonostante le rassicurazioni, dunque, la crisi bancaria iniziata con il crollo della Silicon Valley Bank continua a diffondersi. Tra i timori degli investitori c’è quello che gli istituti non siano più in grado di rimanere in piedi con il continuo rialzo dei tassi di interesse, che a sua volta scoraggia i debitori. E non manca chi sottolinea come, prima o poi, l’emergenza potrebbe espandersi anche al di fuori dei confini degli Stati Uniti.

>>> Ti potrebbe interessare anche: “Basta, me ne vado!”. Far west a “Piazzapulita”: succede di tutto. La scena choc (VIDEO)