x

x

Vai al contenuto

A Vannacci l’ambito premio per “meriti letterari”. Lo scoop del Giornale d’Italia che fa rosicare la sinistra

Pubblicato il 21/11/2023 11:41

Il generale Roberto Vannacci ha fatto sapere in esclusiva a Il Giornale d’Italia che riceverà il Leone d’oro per “meriti letterari”. Il prestigioso riconoscimento arriva ovviamente per il grande successo del suo libro “Il mondo al contrario”, bestseller padrone delle classifiche di Amazon e non solo. “Dopo essere diventato accademico onorario dell’Accademia Tiberina mi hanno assegnato quest’altro prestigioso premio che è il Leone. Me lo consegneranno il 24 novembre prossimo”, dice al Giornale d’Italia. La consegna del premio avverrà il prossimo 24 novembre presso la storica sala Zuccari del palazzo Giustiniani, in via della dogana vecchia 29, Roma. “Chi l’avrebbe mai detto!”, esclama il generale, fiero per questo risultato. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Giulia Cecchettin, parla Paolo Crepet e spiazza tutti: l’appello e il durissimo sfogo

Come avevamo raccontato, negli ultimi giorni il generale ha querelato diversi big che lo hanno diffamato, tra cui Pierluigi Bersani, che lo chiamò “coglione”. E ora si torna a parlare di lui per questo merito letterario. “Su iniziativa della fondazione Foedus”. Spiega il generale al Giornale d’Italia: “Il titolo la dice lunga sul tenore e sui contenuti di questo libro che vuole provocatoriamente rappresentare lo stato d’animo di tutti quelli che, come me, percepiscono negli accadimenti di tutti i giorni una dissonante e fastidiosa tendenza generale che si discosta ampiamente da quello che percepiamo come sentire comune, come logica e razionalità. Questo sgradevole sentimento di inadeguatezza non si limita al verificarsi di eventi specifici e circoscritti della nostra vita, a fatti risonanti per quanto limitati, ma pervade la nostra esistenza sino a farci sentire fuori posto, fuori luogo ed anche fuori tempo. Alieni che vagheggiano nel presente avendo l’impressione di non poterne modificare la quotidianità e che vivono in un ambiente governato da abitudini, leggi e principi ben diversi da quelli a cui eravamo abituati”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Auto elettriche, la strage silenziosa. Report rivela i costi umani e ambientali del nuovo dogma UE (VIDEO)

Commentando la vittoria del Leone d’oro con Il Giornale d’Italia, Vannacci spiega: “Basta aprire quella serratura di sicurezza a cinque mandate che una minoranza di delinquenti ci ha imposto di montare sul nostro portone di casa per inoltrarci in una città in cui un’altra minoranza di maleducati graffitari imbratta muri e monumenti, sperando poi di non incappare in una manifestazione di un’ulteriore minoranza che, per lottare contro una vaticinata apocalisse climatica e contro i provvedimenti già presi e stabiliti dalla maggioranza, blocca il traffico e crea disagio all’intera collettività. I dibattiti non parlano che di diritti, soprattutto delle minoranze: di chi asserisce di non trovare lavoro, e deve essere mantenuto dalla moltitudine che il lavoro si è data da fare per trovarlo; di chi non può biologicamente avere figli, ma li pretende; di chi non ha una casa, e allora la occupa abusivamente; di chi ruba nella metropolitana, ma rivendica il diritto alla privacy”.

Ti potrebbe interessare anche: “Siamo troppo buoni con voi!” “Razzista”. Cruciani imbufalito, è rissa con il trapper (VIDEO)