x

x

Vai al contenuto

Vincere alla lotteria? Non è sempre una fortuna. Due casi (quasi) incredibili

Pubblicato il 22/02/2024 14:12 - Aggiornato il 22/02/2024 20:35

Vincere alla Lotteria, specie se il montepremi è alto, è un po’ il sogno segreto (ma non tanto) di tutti. Chi non ha mai desiderato di ritrovarsi in mano una somma che possa cambiargli la vita? Per vivere di rendita, per lasciare un lavoro insoddisfacente, per iniziare una nuova attività. Ma non sempre questo evento così raro e fortunato ha conseguenze felici. Ce lo confermano due casi davvero ai limiti accaduti in Inghilterra e negli Stati Uniti. Il primo, forse più usuale, racconta delle conseguenze nefaste che può portare un “gratta e vinci” fortunato sulla vita di una coppia. E riguarda una coppia di fidanzati del Lincolnshire, nel Regno Unito. Che si sono recati insieme ad acquistare un biglietto, hanno “grattato” e hanno scoperto di avere vinto un milione di sterline. Solo che… Solo che lei, un paio di settimane dopo la vincita, ha deciso di lasciare il suo compagno. E di tenersi tutti i soldi. (continua dopo la foto)

Ovviamente questo ha portato alla reazione dell’uomo, abbandonato e beffato. E la faccenda è finita in tribunale. Lui ha fatto causa alla sua ex chiedendo che gli sia riconosciuta la metà dell’importo. “E’ moralmente ingiusto”, ha detto l’uomo. “Il biglietto fisicamente lo ha comprato lei, ma eravamo insieme ed ero stato io a insistere”. Un caso intricato, perché da un certo punto di vista il biglietto sarebbe di proprietà della donna che lo ha acquistato fisicamente. Mentre i testimoni del punto vendita in cui il gratta e vinci è stato comprato avvalorano la tesi dell’ex fidanzato. Alla fine decideranno i giudici. Quello che è certo, è che non era vero amore. Ma ancora peggio (forse) è andata a John Cheek, un cittadino statunitense che credeva di aver vinto 340 milioni di dollari alla celebre lotteria Powerball. L’uomo, come la maggior parte degli acquirenti dei biglietti, non aveva seguito l’estrazione dei numeri in diretta del 7 gennaio scorso. (continua dopo la foto)

potrebe interessarti anche https://www.ilparagone.it/attualita/sono-in-sedia-a-rotelle-per-colpa-del-vaccino-nel-video-la-disumana-risposta-di-speranza-fuori-dal-coro-testimonianza-choc/

Ma due giorni dopo aveva controllato online la combinazione estratta, scoprendo così di possedere il biglietto vincente. O almeno lo pensava. Perché quando si è presentato negli uffici della lotteria per rivendicare il jackpot, è arrivata la doccia fredda. “La richiesta è stata respinta perché i numeri pubblicati sul sito non erano quelli estratti”, ha comunicato Powerball. Sul sito dell’agenzia è stata pubblicata (e lasciata online per giorni) la combinazione sbagliata. “Erano solo numeri di prova. Ci scusiamo per l’errore”. Un po’ poco da dire a un uomo che pensava di aver vinto 340 milioni di dollari. Così anche John Cheeks, che prudentemente aveva fotografato la schermata con i numeri “vincenti”, si è rivolto ai giudici, chiedendo che gli venisse corrisposta l’intera somma. O perlomeno un risarcimento. Che in effetti, visto lo choc provocato, meriterebbe di ricevere.

potrebbe interessarti anche https://www.ilparagone.it/attualita/vada-a-lavorare-la-pensionata-asfalta-elly-schlein-il-video-contestazione-pesantissima/