Vai al contenuto

“Vandali in azione sotto gli occhi dei turisti”: il VIDEO che fa indignare l’Italia

Pubblicato il 08/08/2023 11:12 - Aggiornato il 08/08/2023 12:51

Un monumento storico vandalizzato sotto gli occhi di tutti, con bombolette spray che hanno lasciato le “firme” degli autori. In una città, Milano, che da tempo sta mostrando ai turisti il suo volto peggiore, tra episodi di violenza vera e propria e atti di danneggiamento che continuano a susseguirsi nel silenzio del sindaco Beppe Sala. L’ultimo episodio, documentato dal Corriere della Sera, ha visto preso di mira l’arco di ingresso della galleria Vittorio Emanuele II, in piazza Duomo: “Tre giovani vestiti di nero si sono arrampicati sul monumento, tra gli sguardi dei passanti, e hanno tracciato con bombolette di vernice spray verde e azzurra le loro ‘firme’: alcuni graffiti o ‘tag’, disegni e scritte stilizzate (tra cui alcune frecce, una stella a cinque punte e la parola ‘king’ seguita da un cuore), ben visibili da terra”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Intrappolato, credevo di morire.” Resta chiuso nell’abitacolo sotto il sole cocente. Indovinate che automobile era…

Tutto è successo intorno alle 22.30. L’azione dei vandali è stata immortalata in un video poi diffuso in rete. Molti dei presenti hanno manifestato il loro dissenso con fischi all’indirizzo dei vandali, mentre alcuni agenti del nucleo Duomo della polizia locale hanno dato l’allarme e sono immediatamente saliti: nel frattempo, però, i tre intanto erano scappati nel dedalo dei tetti. (Continua a leggere dopo la foto)

vandali milano vittorio emanuele

Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Digos e i vigili del fuoco, che hanno illuminato la galleria con le fotoelettriche senza però riuscire a rintracciare i vandali. Il presidente della commissione Sicurezza in Comune, Michele Albiani, ha commentato così l’accaduto: “Rabbia e disgusto. Questo è il sentimento di tutta Milano alla vista della galleria Vittorio Emanuele II colpita da questi vandali. Gli autori di questo insulto a tutta la città vanno acchiappati e puniti. Allo stesso tempo c’è da chiedersi come siano riusciti a salire fin lassù per realizzare quell’abominio”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Vergogna senza fine” è stato invece il commento del vicepremier e segretario della Lega Matteo Salvini, che ha condiviso su Facebook il video dei tre writer in azione. “Spero che questi criminali possano essere individuati e che, almeno stavolta, il Comune si costituisca parte civile nel processo” ha detto Samuele Piscina, segretario cittadino della Lega e consigliere comunale. Non sono mancate, in rete, pesanti accuse dei cittadini all’amministrazione Sala: “Impossibile che queste cose continuino a succedere ogni settimana senza che le autorità prendano mai provvedimenti seri”.

Ti potrebbe interessare anche: “Non potete impedircelo!” L’Austria si ribella all’Europa e punta i piedi: “È un nostro diritto”