x

x

Vai al contenuto

“Vaccini, rivelazioni scioccanti”. Tutta la verità nella conferenza stampa al Parlamento europeo: terremoto UE (VIDEO)

Pubblicato il 24/11/2023 08:47 - Aggiornato il 24/11/2023 09:04
de Graaff

Una conferenza stampa storica e esplosiva quella tenuta al Parlamento europeo dall’eurodeputato olandese Marcel de Graaff, il collega tedesco Joachim Kuhs, l’attivista Willem Engel e il consulente medico Vibeke Manniche. Una conferenza stampa per dire all’Europa intera quello che noi diciamo dall’inizio di tutta la vicenda Covid. Una conferenza stampa che rende giustizia alle milioni di vittime di effetti avversi e morti improvvise. Una conferenza stampa che, necessariamente, avvierà un vero processo di ricerca della verità e della giustizia. De Graaff ha portato all’attenzione di tutti le scioccanti rivelazioni contenute nella lettera dell’Agenzia Europea per i medicinali (EMA) del 18 ottobre 2023, lettera in risposta alla richiesta di sospensione delle autorizzazioni di commercializzazione dei vaccini Covid-19 inoltrata da loro stessi. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Raffaella Regoli: “Speranza indagato, chi vuole nascondere la verità?”. Il VIDEO da applausi della giornalista
>>> “Speranza indagato per omicidio”. Scoop in diretta di Mario Giordano: “Grazie alle nostre inchieste” (VIDEO)

Riferisce de Graaff che dalla lettera dell’EMA emerge che l’uso dei vaccini Covid era stato consentito per l’immunizzazione individuale, non per controllare il contagio e assolutamente non per prevenire o ridurre le infezioni. Nessuno sotto i 60 anni correva il rischio di gravi complicazioni, quindi, salvo casi particolari, nessuno avrebbe dovuto vaccinarsi. Le massicce campagne governative a vaccinarsi per proteggere i propri cari non solo non erano autorizzate ma erano completamente insensate. I palazzetti dello sport pieni sono stati in palese contrasto rispetto all’uso per il quale il vaccino era stato autorizzato dall’EMA. Anche il metodo di segnalazione degli effetti avversi scelto dalle politiche governative non ha seguito le indicazioni dell’Ema, rendendo inefficace la sorveglianza e impossibile il consenso informato. Non solo… (Continua a leggere dopo il video)

Marcel de Graaff: “Da Ema fatti scioccanti”

De Graaff e i colleghi ricordano che qualsiasi innovazione derivata dall’uso di tecniche di ingegneria genetica è da considerarsi alla stregua di un OGM e sottoposta a specifiche normative. L’mRNA non è umano e fa parte degli OGM ma non sono state rispettate. L’EMA era stata informata che alcuni lotti, definiti “blu”, creavano effetti collaterali molto più numerosi e gravi, eppure nessuno è intervenuto. Ha dichiarato M. de Graaff: “I governi dovrebbero essere ritenuti responsabili delle loro bugie e dei loro inganni.” Siamo dunque alla svolta. La conferenza stampa, che De Graaf ha pubblicato sui suoi canali social, è imperdibile, una vera bomba destinata a far saltare il banco.

Ti potrebbe interessare anche: “Cinquant’anni fa Giulia lo avrebbe sposato e lui…”. Bufera su Lucetta Scaraffia: cosa ha detto in diretta (VIDEO)