Vai al contenuto

Sconti contro il caro spesa: ecco i supermercati dove si risparmia. La lista dei negozi e dei beni con i prezzi più bassi

Pubblicato il 27/09/2023 11:05
trimestre sconti supermercati prodotti

Gli italiani lo sanno bene: andare oggi al supermercato è una tragedia. Fare la spesa un incubo. Con l’inflazione alle stelle per colpa delle politiche europee (su tutte la guerra in Ucraina) e il folle e continuo rialzo dei tassi della Bce voluti dalla Lagarde, i prezzi sono schizzati alle stelle. Però c’è una speranza dal 1° ottobre al 31 dicembre: ha infatti preso il via un’importante iniziativa volta a contrastare il caro spesa che sta mettendo in ginocchio le famiglie italiane. Promossa dal Ministero delle Imprese, l’iniziativa mira a limitare l’aumento dei prezzi nel carrello con sconti per tre mesi che potrebbero arrivare fino al 10% in tutte le regioni italiane. L’iniziativa coinvolge una vasta rete di supermercati e aziende, tra cui nomi noti come Conad, Esselunga, Coop, Carrefour, Lidl, Pam, Tigre, Famila e Decò. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Stangata! Né bollette né benzina, ecco dove spunta la nuova fregatura d’autunno: “Occhio ai prezzi”
>>> Lavoratori non vaccinati, arriva la sentenza definitiva: ecco come i giudici distruggono l’obbligo vaccinale

Trimestre di sconti nei supermercati: i prodotti interessati

Anche la Coldiretti si è unita all’iniziativa promossa dal ministero, così come alcune catene di discount, come Eurospin e Md. Oltre ai grandi attori del settore, si prevede che centinaia di migliaia di piccoli negozi alimentari, negozi di prodotti per l’igiene personale, farmacie, parafarmacie e rappresentanti dell’industria si uniranno all’iniziativa. Aziende come Barilla, Lavazza, Mutti, Nestlé e Ferrero sono già nella lista, ma – come evidenzia Il Messaggero – ci si aspetta che molte altre seguano l’esempio. L’elenco dei prodotti che beneficeranno degli sconti varierà, ma sicuramente includerà prodotti “fissi” confezionati come carne, pasta, uova, zucchero, latte, riso, sale, cereali e farina. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Febbre improvvisa e miocardite. Il “malore improvviso” falcia vigile del fuoco dalla salute di ferro

Nella lista degli sconti ci saranno anche prodotti per l’igiene personale come saponi, detergenti, pannolini e farmaci di largo consumo. Non vedranno una diminuzione, invece, frutta e verdura. Per quanto riguarda i prodotti freschi, invece, c’è una tenue possibilità, ma il problema è legato al loro prezzo volatile e i problemi nel settore agricolo, quindi è difficile arrivare a un accordo. L’olio, infine, potrebbe avere un prezzo bloccato. Ma come funzioneranno gli sconti? Spiega Affari Italiani: “Le aziende distributrici estenderanno le attività promozionali e cercheranno di ridurre i costi fissi. Gli sconti saranno pubblicizzati attraverso una campagna promozionale sostenuta dalla presidenza del Consiglio. Nei supermercati, i prodotti in offerta saranno contrassegnati con bollini tricolori anti-inflazione, semplificando la scelta dei consumatori”.

Ti potrebbe interessare anche: “Chi era davvero Napolitano”. Cruciani bum: gelo in diretta. Quello che nessuno ha il coraggio di dire (VIDEO)