x

x

Vai al contenuto

“Ecco come sono morti”. La ricostruzione del dramma del Titan: “Tutto è successo in 30 secondi”

Pubblicato il 23/06/2023 17:21 - Aggiornato il 27/06/2023 09:55

Una tragedia terribile, quella dei passeggeri del sommergibile Titan partito per raggiungere il relitto del Titanic e disperso poi nell’Oceano Atlantico. La conferma del dramma che ha portato alla morte delle persone a bordo è arrivata nella serata di giovedì 22 giugno, alle 21 circa (ora italiana), dalla Guardia costiera degli Stati Uniti, che ha indetto na conferenza stampa per dare la notizia e spiegare i dettagli del ritrovamento di alcuni detriti avvenuto poche ore prima. “Pensiamo che il nostro Ceo Stockton Rush, Shahzada Dawood e suo figlio Suleman Dawood, Hamish Harding, e Paul-Henri Nargeolet sono tristemente morti” è stato il messaggio contenuto in una nota ufficiale diffusa da OceanGate, la società proprietaria del sommergibile scomparso, poco dopo che è stata diffusa la notizia che appartengono al Titan i rottami localizzati nella zona di ricerca. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Uno spreco da 85 milioni”. La scoperta di Report: “Perché paghiamo ancora per colpa di Conte e Speranza” (VIDEO)
>>> Individuato il sottomarino: sono tutti morti. Ecco come

Inizialmente non era chiara la natura dei detriti ritrovati in fondo al mare, successivamente la Bbc ha parlato del ritrovamento “di un telaio di atterraggio e una copertura posteriore del sommergibile”. A spiegarlo ai microfoni dell’emittente è stato lìsperto di immersioni David Mearns, amico di uno dei cinque passeggeri del sottomarino, il quale ha avuto le informazioni dal presidente dell’Explorers Club. (Continua a leggere dopo la foto)

Stando alle ricostruzioni, riportate dalla testata Caffeina Magazine, il sommergibile Titan sarebbe imploso durante la discesa verso il relitto del Titanic. Nello specifico, come spiegato dalla Cnn, si sarebbe verificata un’implosione subacquea, con collasso verso l’interno del sommergibile avvenuta a grande profondità. A causarlo sarebbe stata la pressione marina. (Continua a leggere dopo la foto)

titan come sono morti

Sul fondo del mare, infatti, la pressione aumenta di un’atmosfera ogni 10 metri. Alle profondità come quelle dove si trovano i resti del Titanic, la pressione è circa 390 volte superiore a quella che si trova in superficie. Per questo motivo gli esperti hanno parlato di una “implosione catastrofica”, perché sarebbe stata potente e avvenuta in circa 30 millesimi di secondo. Alcuni video pubblicati sul web mostrano la possibile ricostruzione degli ultimi istanti del sommergibile Titan.

Ti potrebbe interessare anche: “Facevi meglio a star zitta…”. Il dramma del Titan e i migranti, le parole di Elly Schlein fanno infuriare i social