x

x

Vai al contenuto

Super e ipermercati: ecco quali sono i peggiori e i migliori. La classifica di Altroconsumo

Pubblicato il 18/01/2024 09:26

Ipermercati e supermercati: quali sono i più apprezzati dai consumatori italiani? E perché? A rivelarlo è l’ultima indagine di Altroconsumo, che ha stilato la classifica dei marchi, compresi discount e catene locali, basata sui pareri di quasi 10mila iscritti. Per la valutazione, gli italiani mettono al primo posto la convenienza dei prodotti. Ovviamente, soprattutto in un periodo di forte crisi come questo. Oltre alla convenienza, gli altri fattori che hanno inciso sul risultato finale (espresso in un punteggio che ha 100 come massimo) sono, in ordine di importanza, la soddisfazione per i prodotti acquistati, la qualità dei prodotti a marchio proprio, il comfort del punto vendita e l’ampiezza della scelta a disposizione. Altro dato importante: al punto vendita gli italiani ci vanno in media una o due volte a settimana (62%), ma in un caso su quattro (23%) anche di più. E allora: quali sono i migliori e i peggiori? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Borgonovo: “Ecco l’eredità avvelenata di Speranza”. La denuncia: “Genitori, a scuola fate attenzione a questo…”

Maglia nera, in categoria super e iper nazionali, per Famila Store, Carrefour Market e Carrefour Express (mentre gli ipermercati della catena francese si posizionano in medio-alta classifica). Tra i discount i punteggi sono tutti piuttosto vicini tra il 76 e il 72, fa eccezione il Tuodì con 64. Sul podio degli iper e supermercati nazionali, invece, sono saliti Esselunga, Ipercoop/Coop&Coop e NaturaSì; mentre per le catene locali svetta Dem (diffusa tra Roma e Frosinone), seguita da Tosano, che ha 19 punti vendita in diverse province del nord-est; tra i discount raccolgono più consensi Eurospin e Aldi. I discount vengono preferiti per la convenienza dei prezzi, NaturaSì per la trasparenza e la convenienza dei prodotti a marchio proprio (e per la carne), Tosano per assortimento e prezzi bassi. I punti vendita più confortevoli risultano essere gli Interspar. Per il pesce vincono Borello e Viaggiator Goloso e, infine, frutta e verdura sono più apprezzati da Alì. (Continua a leggere dopo la foto)

Come riporta Repubblica che ha ripreso l’analisi di Altroconsumo i prodotti più acquistati quando andiamo al supermercato sono i latticini (al primo posto con il 76%), seguiti da frutta e verdura (70%), detergenti per la casa (63%) e igiene personale (59%). Carne e pane, rispettivamente al 54% e 48%, sono meno acquistati. “In parte perché macellerie e panettieri continuano a essere luoghi di nostra fiducia, ma anche la diminuzione del potere d’acquisto (per la carne) e il cambiamento delle abitudini alimentari (per il pane) giocano un ruolo importante”.

Ti potrebbe interessare anche: “Maledetti!”, “Dobbiamo lavorare!” Bologna insorge contro il PD. L’ultima follia Green paralizza la città (VIDEO)