x

x

Vai al contenuto

“Lo togliamo”. Covid, cade anche l’ultimo divieto (sì, c’era ancora!): ecco cosa cambia

Pubblicato il 25/07/2023 13:57
Covid stop obbligo isolamento

Il Covid, per fortuna, sta diventando sempre più solo un brutto ricordo. Se da un lato continuano le battaglie per la verità e la giustizia, dall’altro la vita è tornata del tutto alla normalità. Anche se in alcuni casi dei brutti retaggi sono ancora in uso. Sarà per questo che viene accolta con gioia la notizia della cancellazione dell’ultimo divieto ancora in vigore. La circolare che metta nero su bianco la decisione è prossima all’uscita, e così potremo dire finalmente addio anche all’ultima «vecchia» limitazione sul Covid. Ci sarà infatti lo stop all’obbligo di isolamento. Vi chiederete voi: ma perché c’era ancora l’obbligo in caso di positività? Sì. E così l’abolizione ufficiale dell’isolamento per i positivi al Sars-CoV-2 è una questione di giorni. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Morta per colpa del tampone.” Dramma di fronte all’ospedale: “Lasciata due ore sotto al sole cocente”
>>> “Cos’ha ucciso Andrea Purgatori”. La rivelazione choc di Feltri: “Ho rischiato di fare la stessa fine”

“Ora che abbiamo il nuovo direttore generale della prevenzione (Francesco Vaia, ex direttore generale dello Spallanzani) lo togliamo”, ha affermato il ministro della Salute Orazio Schillaci riferendosi allo stop all’obbligo di isolamento. Fino ad oggi, infatti, chi è positivo al virus è obbligato a rimanere a casa, seppur per un tempo relativamente breve. Secondo le ultime norme che furono ratificate, “per i casi che sono sempre stati asintomatici e per coloro che non presentano comunque sintomi da almeno 2 giorni l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni dal primo test positivo o dalla comparsa dei sintomi, a prescindere dall’effettuazione del test antigenico o molecolare”. Recita ancora la circolare che presto andrà in soffitta: “Per i casi che sono sempre stati asintomatici l’isolamento potrà terminare anche prima dei 5 giorni qualora un test antigenico o molecolare effettuato presso struttura sanitaria/farmacia risulti negativo”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Insulti l’Italia.” Il ministro tedesco ci offende in un tweet sciagurato. Parole pesanti senza precedenti (il POST)

Covid, cosa cambia con lo stop all’obbligo di isolamento

Come ricorda L’Eco di Bergamo, la circolare tuttora in vigore prevede anche delle norme specifiche, con piccole differenze nella durata o nella modalità di uscita dall’isolamento, per gli operatori sanitari e per gli immunocompromessi (i più fragili). Con questo stop all’obbligo di isolamento, dunque, scatterà il liberi tutti. Il Covid diventa formalmente equiparato alle altre malattie più comuni, e la scelta di rimanere a casa oppure no spetta al singolo. Un atto ufficiale, questo, che spiana la strada del definitivo ritorno alla normalità. Quella normalità di cui siamo stati privati per tanto, troppo tempo e su cui deve essere fatta ancora luce.

Ti potrebbe interessare anche: “Anche le feci”. Il mostruoso esperimento di vaccini e farmaci sui bambini: il caso che scuote ancora il mondo (VIDEO)