Vai al contenuto

“Soldi, sangue e droga”. Chi è il ragazzo arrestato per la morte della 17enne uccisa a Roma

Pubblicato il 29/06/2023 18:44 - Aggiornato il 29/06/2023 21:33

Il principale sospettato dell’omicidio della 17enne Michelle Maria Causo è un giovane italiano originario dello Sri Lanka. È stato arrestato dopo essere stato visto mercoledì sera, tra le strade del quartiere Primavalle a Roma, mentre spingeva un carrello che conteneva il cadavere di Michelle. A dare l’allarme uno dei vicini di casa che ha chiamato immediatamente il 112 e ha denunciato di aver “visto sangue colare dalla busta” al passaggio del carrello.  Il giovane sospettato è stato trovato con le scarpe ancora sporche di sangue. (Continua dopo la foto)

Anche lui minorenne, coetaneo della vittima, è accusato di aver accoltellato la ragazza; avrebbe trascinato il corpo senza vita da via Giuseppe Benedetto Dusmet 25 a via Stefano Borgia 28, dove l’avrebbe poi abbandonato vicino ai cassonetti con il tentativo di disfarsene. I suoi profili social sono pieni di insulti e minacce: “Non meriti di vivere”, “Uomo di m…”, “È meglio che ti guardi le spalle”, “Devi marcire in galera”, “Non ti vergogni di avere ammazzato una pischella?”. E ancora: “Devi soffrire”. “Mi hai portato via una delle persone più belle che la vita mi avesse mai dato, vergognati”, scrive una ragazza. (Continua dopo la foto)

Ti potrebbe interessare: Francia in fiamme due giorni, schierati 40mila agenti in tutto il Paese

Ma chi è il 17enne arrestato per l’omicidio di Michelle? Lo descrive La Repubblica ricostruendo il profilo grazie a quanto emerge dai social. Con 13mila followers su Instagram, il mondo del ragazzo racconta di video con spinelli, foto a indumenti di marca, musica trap. E ancora: “soldi, sangue e droga”. “Contattatemi”, scrive senza scrupoli sui suoi profili, nonostante siano questi pubblici e aperti, per invitare i suoi followers a contattarlo per acquistare la cannabis e l’hashish che fuma a casa, nelle serate a Trastevere e poi ancora a Ponte Milvio, a largo San Pio V.

Ti potrebbe interessare: Uccisa a 17anni, fermato un coetaneo. Giallo sull’identità. Michelle Maria e il quartiere che ha segnato il suo destino