x

x

Vai al contenuto

Sharon Stone su Tinder: “Cerco l’anima gemella”. E’ proprio lei, con il suo vero nome!

Pubblicato il 29/01/2024 11:06

E’ proprio vero che il mondo cambia in fretta e che sarà meglio abituarsi. Prendiamo i social di incontri ai quali molti si iscrivono per trovare compagnia. Che sia “sesso veloce” o qualcosa di più serio, siamo abituati a pensare che su una App come Tinder ci siano innanzitutto i giovani. Che con queste diavolerie ci sono cresciuti. Poi i e le quarantenni single per scelta, separati, divorziati o semplicemente chi non ha trovato l’amore. E naviga fra foto e profili per distrarsi e trovare un po’ di divertimento. Oppure nella speranza, un giorno, di accasarsi (per la prima volta o di nuovo). Ormai questa dell’uso delle App di incontri è diventata la prassi. E a sdoganarla definitivamente ci pensa orauna delle attrici icona della sensualità e della bellezza hollywoodiane: Sharon Stone, 65 anni portati magnificamente. (continua dopo la foto)

potrebbe interessarti anche https://www.ilparagone.it/attualita/33-anni-in-galera-ma-era-innocente-malagiustizia-un-caso-incredibile-cosa-e-successo/

Proprio così. In un’intervista al Times, la super diva ha ammesso di essere su Tinder con il suo profilo. E di avere mantenuto il suo vero nome. Insomma, se navigate in Tinder e all’improvviso trovate Sharon Stone, sappiate che non è uno scherzo. Certo sembra quasi incredibile che la diva abbia deciso di servirsi della App. Se ricordate, nel film Basic Instinct girò una delle scene più iconiche della storia del cinema semplicemente accavallando le gambe – senza indossare intimo di sorta, fatto che ebbe il suo peso. Ora invece l’attrice, sposata e divorziata due volte, vive con tre figli adottati, dipinge, scrive canzoni e… si vuole innamorare di nuovo. (continua dopo la foto)

potrebbe interessarti anche https://www.ilparagone.it/attualita/vaccino-indennizzata-a-vita-36enne-miocardite-palermo/

“Sto cadendo a pezzi”, dice con ironia. “Sono anni che non mi innamoro. Su Tinder non cerco sesso, quello lo trovi anche al supermercato. Cerco qualcuno da amare”. Anche se la decisione di usare nome e cognome qualche problema lo ha provocato: qualcuno, infatti, ritenendo il profilo inverosimile l’ha bloccata. Con altri ha interagito con alterne fortune. “Per molti sono stata una specie di terapista”, racconta la bella Sharon. Che probabilmente, online sta provando ciò che capita a molte donne meno famose. Fra i contatti le sono capitati anche dei “poco di buono” con precedenti penali. Ma lei non demorde. Provaci ancora, Sharon!

potrebbe interessarti anche https://www.ilparagone.it/attualita/lintelligenza-artificiale-ha-la-depressione-sono-inutile-lincredibile-comportamento-insulti-al-datore-di-lavoro/