x

x

Vai al contenuto

“Sono gay”. Gomez e D’Agostino, scoppia il caso Mahmood-Mengoni (VIDEO) È bufera

Pubblicato il 13/02/2024 10:11 - Aggiornato il 13/02/2024 12:39

A Sanremo scoppia un altro caso. Dopo le polemiche che hanno travolto l’ultima edizione condotta da Amadeus, ora sono Peter Gomez e Roberto D’Agostino a finire nella bufera divulgando pubblicamente l’orientamento sessuale di Mahmood e Marco Mengoni. “Sono gay dichiarati”, hanno detto i due giornalisti durante la loro partecipazione a “Che sarà” su Rai3, condotto da Serena Bortone. La trasmissione affrontava il tema dei look e i messaggi trasmessi al Festival di Sanremo che si è appena concluso. Ma cosa hanno detto D’Agostino e Gomez? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Contratto Pfizer-Von der Leyen, Report pubblica sms e cifre: il VIDEO che cambia tutto

“L’anno scorso ci fu lo scandalo di Rosa Chemical che baciò Fedez – ha detto D’Agostino – Quest’anno Mengoni, che è gay dichiarato, con il giochino dell’ammazzamosche di plastica, ha baciato solo donne. Non ha baciato Amadeus”. Subito dopo è arrivato l’outing di Gomez a Mahmood: “Alessandro lo conosco da tantissimi anni e conosco sua mamma. Ho visto il suo primo concerto prima che partecipasse a Sanremo. Rispetto alla questione della gonna… Anche Alessandro è gay dichiarato ecc.”. Apriti cielo. La reazione sui social media stata critica e si è parlato di “violenza”, sottolineando, come ha fatto anche Repubblica, tra il coming out e l’outing. (Continua a leggere dopo il video)

Non solo i due giornalisti, ma anche la conduttrice è finita nella bufera perché – secondo alcuni – avrebbe dovuto prendere le distanze dalle dichiarazioni dei colleghi perché l’Ordine dei giornalisti, nel suo Testo unico dei doveri, tutela il “diritto alla non discriminazione” (art. 9) e la “dignità della sfera sessuale della persona” (art. 11). Il problema è che, come sottolinea il sito d’informazione Gay.it, né Mahmood né Marco Mengoni hanno mai fatto un coming out pubblico, cioè non hanno mai rivelato volontariamente il proprio orientamento sessuale.

Ti potrebbe interessare anche: L’Euro serviva ad impoverire l’Italia: il confronto con Francia e Germania è impietoso. Cosa è successo e come hanno fatto