Vai al contenuto

Raid militari di Usa e Inghilterra, il giallo dell’Italia: “Ha rifiutato di partecipare”. Il chiarimento di Palazzo Chigi

Pubblicato il 12/01/2024 15:22 - Aggiornato il 13/01/2024 09:53

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno lanciato attacchi contro postazioni Houthi in Yemen, dopo che i miliziani avevano sfidato il monito a non proseguire i loro raid nel Mar Rosso. Lo ha riferito in queste ore il New York Times citando dirigenti americani. Secondo il quotidiano, è attesa la partecipazione di altri alleati, tra cui i Paesi Bassi, Australia, Canada e Bahrein, che dovrebbero fornire logistica, intelligence e altro supporto. Tra i bersagli ci sarebbero diverse città dello Yemen, inclusa la capitale Sana’a. (Continua a leggere dopo la foto)
“Traditi e truffati”. Pioggia di mail degli italiani contro Chiara Ferragni: i messaggi che imbarazzano l’influencer
“Cosa doveva fare, squartarlo?” Elly Schlein attacca Giorgia Meloni ma finisce umiliata a Piazzapulita (VIDEO)

raid usa inghilterra

Il presidente statunitense Joe Biden ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito all’accaduto: “Su mia indicazione, le forze militari statunitensi, insieme al Regno Unito e con il supporto di Australia, Bahrein, Canada e Paesi Bassi, hanno condotto con successo attacchi contro una serie di obiettivi nello Yemen utilizzati dai ribelli Houthi per mettere in pericolo la libertà di navigazione in una delle vie d’acqua più vitali del mondo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Secondo il presidente Usa, gli attacchi sarebbero “la risposta diretta agli attacchi senza precedenti degli Houthi contro le navi marittime internazionali nel Mar Rosso, compreso l’uso di missili balistici antinave per la prima volta nella storia. Questi attacchi hanno messo in pericolo il personale statunitense, i marinai civili e i nostri partner, hanno compromesso il commercio e minacciato la libertà di navigazione”. (Continua a leggere dopo la foto)

Un’operazione che ha sollevato anche alcune polemiche che hanno coinvolto il nostro Paese. Per l’agenzia di stampa Reuters, infatti, anche l’Italia sarebbe stata chiamata all’azione ma avrebbe rifiutato di partecipare agli attacchi. Una versione smentita, però, dalla Farnesina, che ha precisato come la nostra nazione non avrebbe ricevuto alcuna richiesta in merito.

Ti potrebbe interessare anche: “Mi hanno fregato”. Prodi, rivelazione inedita e scontro con Vespa. La replica durissima (VIDEO)