in

Picco decessi, allarme Italia! A luglio si continua a morire, ma stampa e governo nascondono le vere cause

Pubblicato il 30/08/2022 20:24 - Aggiornato il 30/08/2022 20:38

Secondo quanto si legge nell’ultimo report Istat sui dati consolidati a livello comunale per i decessi verificatisi entro il 30 giugno 2022 e una stima a livello regionale per il mese di luglio, nel 2022 calano i decessi rispetto ai due anni precedenti, ma un picco importante di morti si registra nel mese di luglio. Il picco di mortalità riguarda principalmente gli anziani con più di 80 anni e, secondo il governo e secondo la stampa, tali numeri sarebbero probabilmente collegati all’eccezionale ondata di caldo che ha investito l’Italia proprio in quel mese.
(Continua a leggere dopo la foto)

Secondo i dati Istat riportati da Il Fatto Quotidiano, nei primi 6 mesi del 2022 si registrano in totale 357 mila decessi. La stima dei decessi per il mese di luglio si aggira sugli oltre 62mila decessi. Un numero superiore di circa il 20% rispetto a quello degli anni precedenti. Sempre secondo Il FQ, l’aumento dei decessi del mese di luglio del 2022 sarebbe in buona parte dovuto all’eccezionale e persistente ondata di caldo che ha caratterizzando l’estate italiana. Questo spiegherebbe il fatto che il picco di morti si è registrato soprattutto tra i più anziani.
(Continua a leggere dopo la foto)

Non solo caldo, ma anche il Covid avrebbe fatto la sua parte. Stando a ciò che scrive il noto quotidiano, infatti, gli oltre 2,5 milioni di casi Covid segnalati al ministero della Salute nel mese di luglio avrebbero influito sull’eccesso di mortalità. Inoltre, si registra anche una alta frequenza di positività al Covid-19 riscontrata in oltre 3.600 dei deceduti (per oltre due terzi in corrispondenza di soggetti in età 80 e più). Un fenomeno, quest’ultimo, che già si era manifestato con evidenza nel giugno 2022 (con oltre 1.500 decessi di casi positivi al Covid) senza tuttavia che si registrasse un eccesso di mortalità per il complesso delle cause rispetto all’anno precedente.
(Continua a leggere dopo la foto)

Dunque, nel 2022, essendo il mese di luglio preceduto da quasi due anni di pandemia ed essendosi già manifestato un eccesso di mortalità importante, la causa sarebbe da ricercarsi nel clima sfavorevole, che avrebbe agito soprattutto sugli anziani, una sottopopolazione sempre più numerosa per via del costante processo di invecchiamento a cui è sottoposto il nostro Paese: gli over 80 che erano 3,6 milioni nel 2011 e 4 milioni nel 2015, sono infatti saliti a 4,5 milioni nel 2022.

Potrebbe interessarti anche: Djokovic escluso dagli US-Open, ora si scopre chi è lo sponsor: “Conflitto d’interessi”

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Parcheggia la macchina e crolla a terra. Un malore improvviso porta via un giovane uomo

Russia, l’arma finale. L’Europa trema e inizia a calcolare i danni. Ecco quali saranno le conseguenze