Vai al contenuto

“Me ne vado”. Rissa a Piazzapulita: l’ospite lascia lo studio, Formigli reagisce così (VIDEO)

Pubblicato il 13/10/2023 13:32 - Aggiornato il 14/10/2023 12:48

Dopo il duro faccia a faccia con Aldo Cazzullo, diventato subito virale in rete e del quale vi avevamo parlato attraverso le pagine del Paragone, l’ambasciatrice Elena Basile è stata protagonista di un nuovo scontro televisivo. Cornice, questa volta, il programma Piazzapulita condotto da Corrado Formigli su La7, durante il quale a tenere banco è stato, ovviamente, il tema del conflitto esploso dopo il violento attacco di Hamas nei confronti di Israele. Durante la discussione, gli animi si sono accesi e non sono mancati momenti di forte tensione in diretta, tra lo stupore degli spettatori. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Rissa mai vista a L’aria Che Tira. “Ritiri quello che ha detto”: panico in studio, Parenzo reagisce così (IL VIDEO)
>>> “Cosa dice?”, “Si vergogni!” Rissa a Otto e Mezzo, ci va di mezzo anche Lilli Gruber (VIDEO)

piazzapulita formigli rissa video

“Credo in un giornalismo che non fa spettacolo ma che cerca risposte…”, ha detto Basile rivolgendosi a Corrado Formigli nel corso della discussione. Aggiungendo poi: “Lei dovrebbe domandarsi cosa si può fare per i bambini di Gaza che moriranno domani. Si può fare che i grandi Paesi europei, invece di proibire le manifestazioni pro Palestina, potrebbero chiedere l’apertura del valico con l’Egitto per permettere il sostentamento dei bambini, per far uscire i malati, per far arrivare medicine”. (Continua a leggere dopo la foto)

piazzapulita formigli rissa video

“Se ci sono 200 ostaggi, dovremmo dire ‘dobbiamo salvare gli ostaggi perché in cambio Israele prometterà di non bombardare le case'”, ha dichiarato Basile davanti al conduttore che, già prima si era mostrato perplesso. A turno sono poi intervenuti gli altri ospiti, con Nathalie Tocci che è stata redarguita dalla stessa Basile. (Continua a leggere dopo la foto)

piazzapulita formigli rissa video

Formigli ha cercato di richiamare all’ordine l’ambasciatrice, ma quest’ultima alla fine ha preferito togliere il disturbo: “Io me ne vado, non mi calmo se penso ai bambini di Gaza che stanno aspettando di morire mentre stiamo qui a disquisire se Hamas sia un’organizzazione terroristica e se Israele debba rispettare le regole. Non è una questione giuridica, è una questione politica”. Basile si è così alzata e ha lasciato lo studio, salutata così da Formigli, sarcastico: “È stato un piacere”.

Ti potrebbe interessare anche: Israele, la guerra si allarga e cadono i primi ostaggi. Ecco quanti ne ha già uccisi Hamas e dove vuole attaccare ora