x

x

Vai al contenuto

“Ma quel missile è nostro?” Strage all’ospedale di Gaza, il colpo di scena che cambia tutto (AUDIO e VIDEO)

Pubblicato il 18/10/2023 16:52 - Aggiornato il 18/10/2023 16:53

Si dice che in guerra la prima vittima sia la verità, una verità sovente imposta, strumentalizzata, addirittura inventata. E, in epoca social, quelle che da un po’ di tempo chiamiamo fake news non possono non abbondare e alimentare la disinformazione. Tutto ciò per dire che, mentre sin da ieri abbiamo condannato la brutalità di Israele per aver bombardato l’ospedale di Gaza, circostanza che lo stesso Israele smentiva, ora viene fuori un’altra verità: effettivamente, il missile che ha distrutto la struttura, sempre con un accorto e doveroso utilizzo del condizionale da parte nostra, sarebbe stato lanciato proprio da Hamas e solo un errore di traiettoria lo ha fatto piombare nel parcheggio dell’Al-Ahli Arabi Baptist Hospital di Gaza City. I morti sarebbero oltre cinquecento, almeno così ha dichiarato il portavoce del ministero della Sanità di Gaza, Ashraf al-Qudra. Nessun bombardamento aereo, dunque, per la Israel Defence Forces, che abbiamo imparato a conoscere attraverso l’acronimo Idf, che ha rilasciato su X tanto dei video dell’area, ripresi dall’alto prima e dopo il lancio del missile, quanto uno spezzone audio che parrebbero confermare la tesi dell’autobombardamento, peraltro corroborata dall’ultimo dei video che vi proponiamo e che esamineremo in seguito. (Continua a leggere dopo il VIDEO)
>>> “Dove è sbarcato”. Meloni asfalta l’Europa e racconta la storia dell’attentatore di Bruxelles: cosa è stato scoperto

L’audio intercettato

Non c’erano jet israeliani sopra la struttura ospedaliera e, nella conversazione intercettata e tradotta dall’arabo, si possono ascoltare due terroristi di Hamas che, parlando tra loro, rivelano che il missile sull’ospedale di Gaza era in realtà uno dei loro. “L’esplosione nell’ospedale Al-Ahli a Gaza è stato causato da un razzo della Jihad islamica che ha avuto una traiettoria sbagliata”, ha affermato in conferenza stampa il portavoce delle Forze di difesa israeliane, Daniel Hagari. Sicché nell’audio si sente dire: “È la prima volta che vediamo un missile cadere così. È nostro?“, si sente. Questa la risposta: “Sembra di sì”. E ancora: “Alcune schegge di questo missile non sono israeliane”. Si dice anche che il missile “è stato lanciato dal cimitero dietro l’ospedale”. Daniel Hagari ha anche ribadito il fatto che non ci sia “nessun danno strutturale e nessun cratere“, dimostrano che “non è stato un attacco aereo a colpire il parcheggio”. La rapidità con cui Hamas ha accusato Israele dell’attacco farebbe parte, dunque, di quelle tattiche di “guerra sporca” che utilizzano lo strumento tipico della disinformazione. (Continua a leggere dopo il VIDEO)
>>> “Tira fuori le pa***”. Rissa tv tra Di Battista e Bocchino a Dimartedì: Floris costretto a reagire così (VIDEO)

La prova video

Al Jazeera, emittente con sede in Qatar (Paese fortemente sospettato di finanziare i Fratelli Musulmani, di cui Hamas è il braccio operativo in Palestina), ha da subito lanciato accuse contro Israele. Invece, “Secondo le informazioni d’intelligence, provenienti da diverse fonti – riferisce ancora Daniel Hagari – la Jihad Islamica palestinese è responsabile del fallito lancio che ha colpito l’ospedale”. Il ministero della Difesa israeliano, in un nota, ha commentato: “Il 17 ottobre, attorno alle 19, la Jihad Islamica palestinese ha lanciato uno sbarramento di razzi versi Israele. Uno dei razzi ha fallito, ed è precipitato sull’ospedale al-Alhi a Gaza, provocando gravi danni, uccidendo diversi palestinesi e ferendone molti altri”. Il video che segue mostra proprio il lancio del missile di Hamas, come avevamo anticipato. (Continua a leggere dopo il VIDEO)

Esplodono le piazze

Frattanto, il presunto bombardamento aveva già scatenato la rabbia nelle piazze dei Paesi islamici, come leggiamo su il Giornale, con disordini che si sono verificati dalla Giordania alla Tunisia, passando per la Turchia.

Potrebbe interessarti anche: Caro energia, ecco come calcolare i consumi e risparmiare. Occhio agli elettrodomestici: quelli che consumano di più