x

x

Vai al contenuto

“Rischio incendio”, la Mercedes richiama 250mila auto da tutto il mondo (Italia compresa). Ecco quali modelli

Pubblicato il 22/02/2024 19:16 - Aggiornato il 22/02/2024 19:28

Il mondo dell’auto sta conoscendo rapidi mutamenti, tra la conversione all’elettrico – con tutti i rischi che ciò comporta, ma oggi non parleremo di questo –, le battaglie per gli incentivi governativi, il calo della domanda e il rincaro delle materie prime. Ora, ci sono brutte notizie per i proprietari delle Mercedes, e di alcuni modelli in particolare: ben 250mila veicoli, in tutto il mondo, 37mila solo in Germania, sono stati richiamati dalla casa madre, e la ragione non è certo delle più rassicuranti: il rischio di guasti e, potenzialmente, addirittura di incendio. Stoccarda, sede del colosso tedesco, ha specificato con una nota che il problema interessa i i fusibili, ovvero la componente in grado di proteggere un circuito dalle sovracorrenti. Se essi non funzionano, dunque, sovraccarichi e cortocircuiti diventano ipotesi non più così remote. Un problema tecnico non da poco, dunque. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Mi sento male”. Fiorello, panico in diretta a “Viva la Rai”. Cosa è successo (VIDEO) – Il Paragone

mercedes richiama auto quali modelli

Un (grave) problema tecnico

I fusibili dei veicoli interessati dal richiamo verranno riparati o sostituiti dai tecnici della Mercedes, un intervento che durerà poche ore (dalle due ore fino alle cinque ore e mezza nei casi più complicati) e che sarà gratuito, viene fatto sapere. Il richiamo era stato precedentemente pubblicato in un database dell’Autorità federale tedesca per i trasporti automobilistici (Kba).  Secondo il portavoce, alcuni fusibili potrebbero non soddisfare i requisiti. Secondo la Kba, ciò potrebbe causare, tra l’altro, un guasto al motore e non si può escludere un rischio di incendio, come già anticipato. “Un’interruzione del contatto o un aumento della resistenza di contatto sul fusibile da 80 Ampère può causare guasti al motore o danni alle funzioni di ritenuta e al quadro strumenti. Non è da escludere un rischio di incendio“, si legge nell’avviso. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Chiara Ferragni, ecco quanto (NON) paga di tasse. Lo schema con cui riesce a “risparmiare” – Il Paragone

I modelli Mercedes interessati dal maxi richiamo

 Il quotidiano Libero, tra gli altri fornisce un elenco dei modelli richiamati da tutto il mondo, Italia compresa. Si tratta delle seguenti automobili:  Amg Gt, Classe C, Cle, Classe E, Eqe, EQqs, Glc, Classe S e Sl prodotte a partire dall’anno 2023. Solo qualche settimana fa era stata Toyota a dare il via a un maxi richiamo: in quel caso, il problema riguardava gli airbag difettosi che potrebbero “esplodere e sparare frammenti metallici taglienti e ferire gravemente o uccidere conducenti e passeggeri”, come si leggeva nel comunicato ufficiale. 

Potrebbe interessarti anche: Vincere alla lotteria? Non è sempre una fortuna. Due casi (quasi) incredibili