Vai al contenuto

“Non sa che fare”. Porro da godere: come distrugge l’Europa. Attacco imperdibile (VIDEO)

Pubblicato il 18/10/2023 11:06 - Aggiornato il 18/10/2023 11:38
guerra Israele Porro Europa

Qualcuno deve pur dirlo. Mentre i soliti giornali di Sistema e i media asserviti non dicono una sola parola sull’Europa, per fortuna c’è chi prova ad andare controcorrente e ad alzare la voce. Lo fa Nicola Porro nel corso del suo ultimo editoriale nella puntata del 17 ottobre di “Stasera Italia” su Rete4. “Mentre i cinesi dicono una cosa chiara ed evidente e gli americani ne dicono un’altra con lo spostamento di portaerei, in Europa c’è qualsiasi cosa”. Qual è la posizione dell’Ue sulla guerra tra Israele e Hamas? Cosa intende fare? Non si capisce nulla, come ogni cosa che riguarda l’Europa. Nei fatti è inutile, se non dannosa. “Un tempo – attacca Porro – Kissinger diceva: ‘Non so con chi chiamare quando devo parlare col signor Europa’. Oggi il Kissinger di quei tempi, l’uomo che con lo Yom Kippur qualcosa ebbe a che fare nella mediazione, avrebbe sentito Ursula von der Leyen andare da Netanyahu e dire delle parole molto chiare”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Tira fuori le pa***”. Rissa tv tra Di Battista e Bocchino a Dimartedì: Floris costretto a reagire così (VIDEO)
>>> “Stupida”. “Che ca**o dice”. È scontro totale: Sallusti asfalta l’intellettuale radical chic (VIDEO)

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto al primo ministro israeliano: “Quello che ho sentito e ho visto mi ha spezzato il cuore. Di fronte a questa tragedia indicibile, c’è solo una risposta possibile. l’Europa è al fianco di Israele”. Commentando il suo intervento, Nicola Porro ha aggiunto: “Sì certo, se non fosse che il ministro degli Esteri europeo Borrell, che abbiamo sentito in tanti casi riferiti all’Italia, ricordate i finanziamenti in Tunisia, dice cose un po’ diverse e soprattutto le dice in Cina. Cose non esattamente in linea con quanto detto dalla presidente della Commissione europea”. L’Alto rappresentante europeo, infatti, si è espresso così in merito alla situazione in Medio Oriente: “Certamente difendiamo il diritto di Israele a difendersi dall’attacco che sta subendo, ma come ogni diritto ha un limite e questo limite è rappresentato dal diritto internazionale e dal diritto umanitario internazionale”. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Ecco tutta la verità”. Giletti racconta cosa è successo davvero: “Mi intercettavano…”

Guerra in Israele, Nicola Porro asfalta l’Europa

Parole che Nicola Porro ha così contrastato: “Sono certo che i limiti del diritto li avrà espressi anche ai cinesi riguardo i diritti dei musulmani in Cina che evidentemente non sono molto tenuti in considerazione, basti pensare alle stragi degli uiguri”. Infine, il giornalista ha sottolineato il punto fondamentale, e cioè che “un’Europa fatta da 27 ministri degli Esteri dovrà un po’ capire come comportarsi”. Anche la premier Giorgia Meloni ha trovato modo di alzare la voce contro l’Ue, rimarcando che l’attentatore di Bruxelles era sbarcato a Lampedusa, e attaccando così l’immigrazione di massa.

Ti potrebbe interessare anche: “La differenza tra noi e gli islamici”. Feltri, dal letto d’ospedale, picchia durissimo: parole imperdibili