in ,

La Germania ci ricasca: bottoni gialli sui vestiti per distinguere i vaccinati. È bufera

Le persone vaccinate dovrebbero indossare un bottone giallo sulla giacca per dimostrare che sono vaccinati. Su di esso si deve leggere: “Vaccinare? Sì grazie! Sono vaccinato”. Ci risiamo, la Germania sdogana anche l’ultimo richiamo all’epoca più buia del Novecento. Quando da quelle parti a essere gialle erano le stelle sui vestiti degli ebrei. La proposta ha fatto subito scalpore, anche negli Stati Uniti. La star di Hollywood James Woods è stato uno dei primi a reagire su Twitter: “Stelle gialle in Germania. La storia non viene più insegnata qui?”, ha scritto. L’attore, diventato famoso, tra l’altro, attraverso la serie televisiva “Holocaust” (1978), ha sentito subito – come molte altre persone – un richiamo alle “stelle ebraiche” gialle sotto il nazionalsocialismo. (Continua a leggere dopo la foto)

Anche senza un libro di storia, i produttori avrebbero potuto notare che qualcosa non andava. La BILD – il principale quotidiano tedesco – ha chiesto spiegazioni al colui che ha lanciato questa proposta, Guido Lohmann. “Capisco che l’associazione sta emergendo. Lo trovo molto scomodo e me ne pento. Nessuno ci ha pensato durante la preparazione della campagna”. Il presidente del gruppo di iniziativa Moers, insieme a un’istituzione sociale, ha fatto stampare 2000 bottoni a un farmacista. Obiettivo: aumentare il tasso di vaccinazione nella città del Basso Reno. (Continua a leggere dopo la foto)

Perché QUESTO ci è stato nascosto prima delle elezioni? Si chiedono in Germania. “Durante la campagna elettorale, ai nostri politici è stato ripetutamente chiesto della fine delle misure anti-Covid, sempre più restringenti”. Lohmann afferma inoltre la buona intenzione che il colore e lo slogan fossero basati sul movimento “energia nucleare, no grazie”. (Continua a leggere dopo la foto)

Alla BILD dice infine: “Non volevamo discriminare o escludere nessuno, ma motivare le persone a farsi vaccinare in modo positivo. Se qualcuno si sente offeso, sono pronto a parlare con loro”. Tempi bui anche in Germania…

Ti potrebbe interessare anche: Ecco perchè il green pass non garantisce la sicurezza. L’intervento al Senato del prof. Bizzarri

Il piano di Letta per spingere Draghi al Colle. Chi vuole come nuovo premier

Lo strano boom di “malori improvvisi” nei giovani. E tutti dopo il vaccino