in

De Luca nei guai. Ora la Procura di Napoli indaga anche su di lui

Tra le persone indagate dalla Procura di Napoli all’interno dell’inchiesta riguardante la gestione delle ecoballe e della raccolta differenziata, ora vi è anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. (Continua dopo la foto)

Proprio qualche giorno fa gli inquirenti hanno richiesto una proroga alle indagini. Inizialmente gli indagati erano 23, tra i quali anche il vice di De Luca, “Fulvio Bonaviticola, l’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli, Raffaele Del Giudice, e funzionari delle aziende partecipate Asia (azienda integrata nel territorio del Comune di Napoli, che effettua i servizi di igiene ambientale) e Sapna (società che si occupa della gestione integrata dei rifiuti nella provincia di Napoli)”. (Continua dopo la foto)

Attualmente, con la proroga, le persone indagate risultano 26. “I magistrati ipotizzano, nei confronti della Regione, i reati di omissione di atti di ufficio in relazione al mancato smaltimento delle “ecoballe” e anche in relazione al mancato commissariamento degli enti inadempienti agli standard imposti dalla Ue”.

In ferie sì, ma quando lo diciamo noi: il governo ora ci impone le “vacanze di Stato”

Il ricatto del Marocco: un esercito di migranti pronti ad invadere l’Europa (e l’Italia)