x

x

Vai al contenuto

Cruciani e Porro, sfuriata in diretta: “Mi metto in ginocchio.” Il VIDEO

Pubblicato il 12/03/2024 14:04 - Aggiornato il 12/03/2024 14:05

Giuseppe Cruciani, se provocato, è un fuoco che s’accende. Ed è successo anche stavolta, nell’ultima puntata di “Quarta Repubblica”, il programma condotto da Nicola Porro su Rete4. Tra le varie cose si è parlato anche di un notizia che ha subito fatto il giro del web: la statua di Giulietta danneggiata al seno a causa delle troppe carezze, come tradizione ormai vuole. Toccata continuamente dai turisti in cerca di buona fortuna, la figura in bronzo si è consumata fino a bucarsi. “Abbiamo appreso del danno e abbiamo intenzione di prendere in carico il tema – ha detto l’assessora alla cultura Marta Ugolini -. È chiaro che c’è un tema di approccio alla statua, che non è solo relativo a un’usura fisica, ma anche simbolica”. “È un gesto sessista”, ha commentato su questa scia una parte dell’opinione pubblica, tra cui il Corriere della Sera. Nicola Porro ha dunque sottoposto il tema a Cruciani. Il risultato? (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Gli ebrei…”. Ceccherini choc in diretta: il VIDEO che imbarazza la Rai. E scoppia il caso

CLICCA SULL’IMMAGINE PER GUARDARE IL VIDEO: LE PAROLE DI CRUCIANI DAL MINUTO 9

“Siccome sono stati toccati i seni di questa statua – ha esordito Giuseppe Cruciani – pensiamo che sia un gesto sessista. Tu in Italia hai creato, hai moltiplicato i putiniani. Ogni volta che leggo questa notizia, mi viene di dire ‘Ma questo è l’Occidente?’ Stasera mi inginocchio a questo tuo ragionamento. Ci sono due aspetti in questa vicenda: il comune di Verona dovrebbe vietare questi toccamenti perché hanno provocato un danno a una statua. Dovrebbe avere il coraggio di mettere i cartelli di avvertimento. Il consenso non lo può dare la statua. Dovrebbe vietarlo, se hanno creato un danno”, ha detto il conduttore radiofonico de La Zanzara. Per Cruciani bisognerebbe intervenire non tanto per il sessismo, quanto perché “c’è stato un danno al patrimonio pubblico”.

Ti potrebbe interessare anche: Giordano asfalta Parenzo: “Ecco cosa sei davvero”. La sua lettera (durissima): “Caro David…”