in

“Crociata contro i medici non vaccinati”. Le vergognose parole di De Gregorio e di Capua (VIDEO)

Pubblicato il 06/11/2022 13:39

“I medici no-vax reintegrati dovrebbero curare solo i pazienti no-vax come ha detto in passato?”. A porre lo spinoso quesito è stata Concita De Gregorio nel corso della puntata di ieri di In Onda, il talk show del weekend di La7 condotto con David Parenzo. La presentatrice si rivolgeva a Ilaria Capua, virologa nota per le sue posizioni anti no vax. L’intervistata prontamente replica: “Io avevo detto alcune cose rispetto ai costi non sanitari dei ricoveri, cioè le persone che sanno di non volersi vaccinare, in un momento in cui avevamo gli ospedali pieni, sanno che lo Stato si fa carico delle cure ma le lenzuola anche no. Poi in realtà si è trovata la soluzione delle multe mi viene da dire, è vero che quella era stata una frase provocatoria, ma poi le persone sopra una certa età che hanno deciso di non vaccinarsi hanno dovuto pagare delle multe”.
(Continua a leggere dopo la foto)

Non si danno pace però nei salotti televisivi, specialmente quelli de La7, per il reintegro degli odiati renitenti che non si sono piegati alle baggianate che proprio i media come loro hanno contribuito in larga parte a diffondere. Così la De Gregorio insiste sul discorso del personale medico che torna in ospedale senza essersi vaccinato: “È giusto che stia in contatto con chi si è vaccinato e magari è fragile?”. “Esistono tante malattie – riferisce Capua sul personale reintegrato – i no vax non è che lo sono solo contro il Covid, lo sono in generale”.
(Continua a leggere dopo la foto)

Secondo la Capua dunque i colleghi che hanno liberamente scelto di non sottoporsi ad un trattamento sanitario sperimentale possono tranquillamente essere messi accanto agli untori o agli appestati: “Io non vorrei entrare nella polemica viva, ma questo – dice sulla misura del governo Meloni sui sanitari – è un condono. È un condono sanitario e l’Italia è il Paese dei condoni. Le regole vanno rispettate si sente ora, questo vale anche per le regole Covid”. Nonostante le evidenze dimostrino sempre più il totale fallimento dei vaccini anti covid, se non addirittura la loro pericolosità, coloro i quali si sono sempre eretti a sacerdoti del sacro vaccinismo ora non riescono proprio a prendere pace per il reintegro nella società di chi invece ha fatto di tutto per non cadere nei loro infidi tranelli. Il video del dibattito qui di seguto.

Potrebbe interessarti anche: Moratti, dal centrodestra a… Ecco dove ritroviamo l’ex sindaco e con chi si candiderà

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Moratti, dal centrodestra a… Ecco dove ritroviamo l’ex sindaco e con chi si candiderà

Crosetto asfalta Conte: “Hanno detto 5 volte sì”. La dura risposta alle ipocrisie dei 5 Stelle