Vai al contenuto

“Contengono sostanze tossiche”. Uno studio inchioda le “cannucce Green”: cosa rischiamo utilizzandole

Pubblicato il 01/09/2023 10:21 - Aggiornato il 14/09/2023 19:38

Non passa ormai giorno senza che vengano lanciate nuove iniziative Green per combattere il cambiamento climatico. Non sempre efficaci, in realtà, anzi in alcuni casi addirittura controproducenti nella lotta all’inquinamento. Ma puntualmente benedette da una parte della stampa.e della politica, che si finge poi distante quando vengono alla luce, puntuali, le magagne. Come nel caso delle cannucce: da tempo, quelle di plastica sono state sostituite con carta o bambù, scelta che non ha mancato di sollevare feroci polemiche. E che è stata sconfessata da un nuovo studio riportato da Nicola Porro sulle pagine del proprio blog. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Arriva la tassa sulla carne”. L’Europa si piega a Bill Gates: come funziona e dove sarà introdotta
>>> Malore improvviso, Larissa muore a soli 33 anni: il dramma della “regina del fitness”

Secondo la ricerca, infatti, le cannucce Green conterrebbero sostanze chimiche potenzialmente tossiche chiamate sostanze polifluoroalchiliche e perfluoroalchiliche (PFAS). Si parla addirittura “di un gruppo di oltre 4.000 sostanze chimiche sintetiche che vengono utilizzate in una vasta gamma di prodotti, grazie alle loro proprietà idrorepellenti e liporepellenti, e che sono particolarmente presenti, per esempio, negli imballaggi per i fast-food”. (Continua a leggere dopo la foto)

cannucce sostanze tossiche

“Contengono sostanze tossiche”. Lo studio sulle “cannucce Green”

Non solo queste sostanze possono causare danni alla salute di esseri umani e animali, ma stando ai risultati dello stdio “rischierebbero di rimanere nell’ambiente anche per migliaia di anni, generando un letterale cortocircuito rispetto a quelle che sono le intenzioni iniziarli degli eco-fondamentalisti”. Per di più “le persone potrebbero essere direttamente esposte a PFAS nelle cannucce, mentre filtrano nelle nostre bevande durante l’uso”. (Continua a leggere dopo la foto)

cannucce sostanze tossiche

Inoltre, sempre stando agli autori della ricerca, “le cannucce scartate o riciclate potrebbero anche comportare un’esposizione indiretta attraverso suoli, acqua, piante e altri prodotti di consumo contaminati derivati da materiali riciclati”. Un problema che potrebbe interessare soprattutto “le donne incinte”, con potenziali problemi per la salute dei figli.

Ti potrebbe interessare anche: “Un autogol”. La mossa di Elly Schlein che spacca la sinistra: tensioni e accuse al veleno