Vai al contenuto

“Ho fallito, ho rovinato un paese”. Grillo, il ritorno in tv è uno show: tutto quello che ha detto (VIDEO)

Pubblicato il 13/11/2023 08:19 - Aggiornato il 13/11/2023 11:52
Beppe Grillo Fabio Fazio

Doveva essere uno show, e uno show è stato. Dopo 9 anni dall’ultima volta, Beppe Grillo è tornato in tv e, inaspettatamente, lo ha fatto a “Che tempo che fa“, il programma di Fabio Fazio emigrato da Rai3 a Discovery. Parte col botto Grillo: “Ho fallito, ho rovinato un Paese: tutti quelli che ho mandato a quel paese sono al governo”. Il fondatore del Movimento 5 Stelle di fatto ammette di non aver più voglia di fare politica attiva, parla anche della vicenda del figlio, accusato di violenza sessuale, e attacca l’avvocata Giulia Bongiorno, parlamentare della Lega, che difende la ragazza che lo accusa di stupro. Ma Fazio lo interrompe: “Non è opportuno parlarne qui Beppe”. Allora si torna alla politica, quella vera: “Ho combattuto la Parmalat, il Monte dei Paschi e adesso? Io non posso condurre e portare a buona fede un partito”, dice. E Fazio gli chiede: “Ma te ne sei accorto ora?”. E lui: “Ma c’era Casaleggio, che era un organizzatore, io sono un confuso, ecco perché adesso mi sono ritirato. La mia rabbia era buona e ce l’ho ancora. Sono buono dentro, una rabbia giusta esiste: non è la rabbia fredda che è brutta, come quella di Massimo D’Alema che mi disse ‘lei è un maleducato'”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Visita fiscale, cambia tutto: ecco il nuovo orario per chi è in malattia
>>> “Col mitra sotto al letto”. Pure il padre scarica Elly Schlein. “Perché non sono d’accordo con lei”

Beppe Grillo Fabio Fazio

Poi Beppe Grillo affronta il tema Luigi Di Maio: “‘Gigi la cartelletta’ era bravo, era il politico più preparato che c’era ma non ci aspettavamo che si facesse prendere dal potere. Siamo stati insieme a scegliere Giuseppe Conte, poi ci ha pugnalato alle spalle”. Un’accusa pesantissima. Fabio Fazio gli chiede dei decreti sicurezza varati dal primo governo Conte alleato con la Lega. Grillo svicola: “Quando abbiamo scelto Conte lui non era iscritto al Movimento, avevamo bisogno di uno della società civile, parlava e non si capiva cosa diceva e quindi era perfetto”, dice scherzando. Altra bordata. Grillo, però, difende i 5 stelle: “Abbiamo fatto cose meravigliose, per l’ambiente per certe battaglie. Io parlavo di macchina a idrogeno anni fa. E oggi mi insultano, perché?”. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Instabilità dell’mRna”. Vaccini, la fuga di mail dall’Ema fa scoppiare un terremoto: ecco cosa è emerso

Beppe Grillo, il ritorno in tv: come è andata da Fabio Fazio

Beppe Grillo parla infine di Giulia Buongiorno, parlamentare della Lega e avvocata che difende la ragazza che ha denunciato per stupro sul figlio di Grillo: “Fa i comizietti davanti ai Tribunali, dove magari si tiene un processo a porte chiuse, questo è sbagliato e inopportuno”. Fazio lo interrompe e allora Grillo cambia argomento, parla di finanza, di algoritmi, di Wall Street. Fabio Fazio prova ancora a riportarlo sul tema della politica e della stanchezza di Grillo: “Ti sei pentito di averla fatta?”, gli domanda: “Ma tutti facciamo politica, io l’ho sempre fatta anche quando parlavo di ambiente e macchine che non inquinavano, di acqua pubblica, di rifiuti. Poi ho deciso di portare questi temi dentro le istituzioni: sono andato all’Eni, all’Enel a parlare di certi temi, ma non mi hanno ascoltato”.

Ti potrebbe interessare anche: “Ecco perché non ci danno i campioni dei vaccini.” La durissima lettera degli esperti a Meloni e al governo