x

x

Vai al contenuto

Muore il volto storico del tgla7. Che su Fb aveva scritto… (il POST)

Pubblicato il 29/09/2023 11:04
Armando Sommajuolo morto vaccino

L’annuncio lo ha dato l’attuale direttore del TgLa7 Enrico Mentana. Con un commosso post sui social dove ha scritto: “Stamattina se ne è andato Armando Sommajuolo, colonna di questo telegiornale dai tempi in cui si chiamava Tmc news e fino al 2015. Per molti di voi un volto amico, per noi un amato compagno di lavoro, un professionista solido, positivo, professionale, e soprattutto un uomo perbene. Un abbraccio ai suoi cari”. Il mondo dell’informazione italiana è dunque venuto a sapere così che un grande giornalista, Armando Sommajuolo, noto per le sue apparizioni su Tele Montecarlo e successivamente su La7, è morto. Dietro la sua dipartita, però, c’è qualcosa in più, che Mentana si è guardato bene dal dire. Già, perché come ipotizzava Sommajuolo stesso, la sua malattia potrebbe essere stata causata dal vaccino anti-Covid. Ma ricostruiamo bene la vicenda. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> La sinistra attacca Giancarlo Giannini, il modo in cui li asfalta è da Oscar. Ecco la sua “colpa”
>>> Iva Zanicchi asfalta la Germania. I migranti? Ecco cosa dice (VIDEO). Del Debbio resta di sasso

Armando Sommajolo ha condotto il telegiornale de La7 e ha presentato diversi programmi di approfondimento prima di ritirarsi nel 2015. Come inviato speciale, ha seguito molte delle più importanti crisi internazionali, a partire dal 1995. Nato a Roma, se ne è andato all’età di 70 anni il 28 settembre 2023. Il 29 maggio di quest’anno, però, lo stesso giornalista aveva scritto sul suo profilo Facebook un messaggio inequivocabile con il quale comunicava a tutti la sua malattia: “Ho fatto la quarta dose di vaccino anticovid 6 mesi fa. Risultato? Il covid me lo sono preso ugualmente. Poi, una sera sono svenuto e portato al pronto soccorso“. E cosa hanno scoperto? (Continua a leggere dopo il video)
>>> Il Nobel della vergogna! Ecco a chi lo hanno dato e perché: la motivazione dell’Accademia svedese
>>> Andrea Purgatori, arrivano i clamorosi risultati dell’autopsia: cosa è stato scoperto

Scriveva Armando Sommajuolo in quel drammatico post in cui collegava la sua malattia al vaccino anti Covid: “Mi hanno diagnosticato un linfoma al cervello. E ora sono a casa bloccato a letto. Io non so se la malattia sia da collegare al vaccino, ma comincio seriamente a sospettarlo“. E visti i recenti studi che vengono pubblicati di giorno in giorno a tal riguardo, sui drammatici effetti avversi scatenati dal vaccino, forse il giornalista aveva ragione. Nessuno, però, soprattutto in questa fase lo dirà mai, e nessuno gli renderà dunque giustizia. Nemmeno quel commosso Enrico Mentana che, promosso a Fact Checker con il suo Open, ha promosso in lungo e in largo quei farmaci sperimentali. Pace all’anima di Armando Sommajuolo.

Ti potrebbe interessare anche: Belpietro, attacco a Napolitano: una scomodissima verità. “Ora basta bugie”