Vai al contenuto

“Neanche se chiama Mattarella…”, e Parenzo interrompe la diretta: “È successo qua fuori” (VIDEO)

Pubblicato il 19/12/2023 20:39 - Aggiornato il 20/12/2023 09:39

Una vicenda che lascia sconcertati e che, lungo interminabili minuti di apprensione, ha monopolizzato l’attenzione degli ospiti, presenti nello studio de L’Aria che tira per parlare di tutt’altro, nonché degli spettatori. Mentre gli stessi ospiti e il conduttore della trasmissione de La7, David Parenzo, dibattevano sul tema “Sfarzo e comodità, sacco gli hotel di lusso”, è infatti piombata in redazione la notizia di un investimento proprio fuori dagli studi. La particolarità è che la donna investita da un’auto era sdraiata in terra, impossibilitata a muovere le gambe e dunque a rialzarsi, in attesa di un’ambulanza da un’ora e un quarto, e, come vedremo, ne dovrà ancora passare di tempo. Un passaggio davvero brusco tra il tema della puntata (“Sfarzo e comodità…”) e la realtà della gente comune, la gente che non può più fare affidamento sul nostro sistema sanitario.
“Col sorcio in bocca…” Cruciani massacra Chiara Ferragni e i social applaudono (VIDEO)
CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO DE “L’ARIA CHE TIRA”.


Un’ambulanza che in quasi due ore non riesce a raggiungere il luogo di un sinistro, peraltro in pieno centro, certifica il disastro dell’intero comparto, vessato da tagli indiscriminati, ridimensionamenti e dalla aziendalizzazione della Sanità. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Addio Zelensky. Le intercettazioni che lo mettono nei guai. Perché per lui potrebbe essere la fine

parenzo interrompe diretta cosa è successo

Cosa è successo

Un inviato, accompagnato da un cameraman, è dunque sceso in strada per stare accanto alla signora investita. Ci troviamo tra via Novara e Piazzale Clodio, come detto nel centro della capitale, una zona residenziale, e il racconto esatto della situazione ce lo restituisce proprio l’inviato sceso a dare un minimo di conforto alla signora immobilizzata in terra: “Nonostante nove telefonate delle persone qua presenti e anche un sollecito dei vigili urbani”, l’ambulanza non arrivava. Avete letto bene: nove chiamate. E c’è di peggio, di più grave: “Nemmeno se chiamasse Mattarella saremmo in grado di inviare l’ambulanza in questo momento. Non ce ne sono a disposizione”. Chissà con il miliardo di euro letteralmente buttato per i vaccini inutilizzati quante ambulanze si sarebbero potute acquistare. Al di là di questa nostra riflessione, torniamo ai fatti. “Stiamo facendo questa denuncia in diretta, pazzesco”, afferma David Parenzo. Viene da chiedersi se il tutto fosse accaduto di sera, in una strada buia e non centrale, cosa sarebbe potuto succedere data l’impossibilità a muoversi della signora. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “La beneficenza di Fedez? Ecco i conti”. Dopo Ferragni, tocca al marito. Feltri svela l’altro bluff

parenzo interrompe diretta cosa è successo

I “consigli” del 118

La donna, che è stata inquadrata per qualche secondo, colpita a un ginocchio dall’urto con un auto, come abbiamo scritto non riusciva a muovere gli arti inferiori. “La risposta del 118 è stata: Se la signora riesce ad alzarsi starà meglio sicuramente. Ma la signora non può alzarsi – precisa il giornalista de La7 che si è spostato in strada – Da un’ora e un quarto è sdraiata sull’asfalto, e stamattina non fa nemmeno caldo”. Il tempo passava e, se il primo collegamento esterno e imprevisto è avvenuto poco dopo le 11.10, pochissimi minuti dopo l’incidente, si erano fatte quasi le 13: “L’ambulanza non si vede – ha continuato l’inviato – Tant’è che la signora ha chiesto l’aiuto di una sua amica che dovrebbe arrivare a breve con un taxi. La signora però ha problemi ad alzarsi dall’asfalto, quindi quello che le serve ovviamente è un aiuto medico“. 

Potrebbe interessarti anche: “Vergogna Onu!” Il premio ai Benetton scatena un putiferio. Ecco il motivo dell’assurdo riconoscimento