Vai al contenuto

Fabio Fazio, “Quanto guadagno? Fatti miei”. Ritorno in TV e clamorosa intervista: “Mai fatto il martire…” (VIDEO)

Pubblicato il 08/10/2023 17:41 - Aggiornato il 08/10/2023 17:45

In molti nutrono una marcata antipatia verso Fabio Fazio, e v’è da dire che lui non è che faccia molto per risultare meno inviso. Ad esempio, dopo il passaggio dalla Rai al Nove, vissuto e rappresentato come un martirio o addirittura una forma di censura (facciamo presente che non è stato “cacciato” come vuole una certa vulgata e, come vedremo, lo dice lui stesso) se gli si chiede conto del faraonico compenso, ben più alto di quello della Rai, che percepirà dal gruppo editoriale Discovery, ha l’ardire di replicare: “Sono fatti miei”. Ecco un fulgido esempio di incoerenza e di doppia morale, due dei motivi per cui è sempre stato percepito da taluni come un personaggio divisivo e, appunto, “fazioso” per fare una facile ironia. Intervistato da Aldo Cazzullo del Corriere della sera, a margine della presentazione della nuova edizione di Che Tempo Che Fa, da domenica 15 ottobre in onda sul Nove, sulla sua nuova azienda e dunque sul cachet percepito Fabio Fazio risponde testualmente: “L’aspetto meraviglioso di lavorare nel privato è poter rispondere a questa domanda: fatti miei”. (Continua a leggere dopo il VIDEO)
>>> “Porcherie!”. Gender alle elementari, scoppia la guerra in Aula. Il VIDEO di Sasso che asfalta la sinistra è un capolavoro

“Mai fatto il martire”, dice

Peraltro, lo smemorato savonese dimentica che già da mesi circolano le cifre, che lui mai ha smentito, del nuovo ingaggio sul canale del gruppo Discovery: parliamo di un contratto di quattro anni per un totale di 10 milioni di euro, ossia 2,5 milioni a stagione, secondo quanto scriveva nel mese di maggio, tra gli altri, Il Tempo. Dalla Rai, invece, il conduttore percepiva “solo” 2,2 milioni di euro l’anno. C’è qualcuno ancora convinto che Fazio sia stato silurato, e non piuttosto che abbia accettato una proposta irrinunciabile? D’altronde, chiacchierando con Cazzullo, lo stesso presentatore può serenamente affermare di aver avuto “un’offerta importante ed entusiasmante per un nuovo inizio. Da Warner Bros Discovery, un gruppo che mi cercava da sei anni”. Poi, sollecitato sul punto da Cazzullo, Fabio Fazio ha sostenuto: “Se fossi stato difeso dalla politica oggi sarei ancora su Rai1″; ma, un istante dopo: “Mai fatto il martire e mai detto di essere stato cacciato dalla Rai”. Eppure, l’atteggiamento vittimistico prevale ancora in lui, quando dice: “Mi hanno sempre chiesto quanto guadagnavo in Rai; non mi hanno mai chiesto quanto ho fatto guadagnare alla Rai – si lamenta pure – Che tempo che fa portava alla media di Rai3 oltre un punto di share. E un punto di share vale alcuni milioni di euro. Per 20 anni”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Sostanze tossiche nei cosmetici”. Scatta il ritiro per il famoso marchio: ecco i lotti incriminati

Fabio Fazio fatti miei

Conferme e novità

L’articolo prosegue con un excursus sulla carriera del conduttore, sin dagli esordi come imitatore a fianco di Raffaella Carrà, e con il ricordo del momento più emozionante per lui, ovvero l’intervista a Papa Francesco. Circa la nuova programmazione di Che Tempo Che Fa, in cui sono confermate le presenze di Nino Frassica, Luciana Littizzetto e Filippa Lagerbach – e le frequenti e inevitabili ospitate di Roberto Saviano, pronto a disquisire sull’intero scibile umano – scopriamo che l’ospite della prima puntata sarà Patrick Zaki e che la mitica Ornella Vanoni commenterà il consueto “editoriale” (è definito proprio così) di Luciana Littizzetto.

Potrebbe ineteressarti anche: Migliaia di miliardi per comprare le case degli italiani. Cosa si nasconde davvero dietro la rivoluzione green dell’Europa