Vai al contenuto
Pubblicato il 20/01/2021 19:51 - Aggiornato il 20/01/2021 20:52

di Diana Romano e Romina Paludi, italexit🇮🇹

Il governo decide con l’ultimo dpcm di chiudere nuovamente l’attività delle estetiste, già messe a durissima prova durante il periodo natalizio con la chiusura nei giorni più importanti dell’anno, il 24 e il 31 dicembre, senza MOTIVO! Circa 450mila aziendine, che vengono messe in ginocchio proprio quando avrebbero bisogno di aiuto, chiudendo tutto, indiscriminatamente, senza nessun criterio, senza nessuna base scientifica dopo aver speso soldi per adattarsi a tutti i protocolli Covid-19.

Un fatto inaccettabile, anche perchè gli scarsi aiuti (Ristori) non sono sufficienti. E che dire delle casse integrazioni che ancora non arrivano? Per Conte è facile chiudere tutto e dare una miseria di compenso, pensando che, probabilmente, fra due settimane tutti si saranno dimenticati di quanto succede, ma non è così NON PER CHI NON RIUSCIRÀ PIÙ A RIAPRIRE DOPO L’ENNESIMO LOCKDOWN DI CATEGORIA. Ci chiediamo Però quando inizieranno a fallire le microimprese ed avremo milioni di disoccupati come pensa di gestire la situazione il presidente e il suo governo DI DISPERATI?

Gli italiani non ci stanno più e chiedono le dimissioni del presidente Conte al presidente Mattarella! Riaprite le categorie di estetiste, ristoranti, bar, palestre: il diritto al lavoro è inviolabile.