in

Una fiorentina coltivata in laboratorio. La decisione degli Stati Uniti cambia tutto. Cosa è successo

Pubblicato il 21/11/2022 18:11

Settimana scorsa la Food and Drug Administration ha dichiarato che un prodotto a base di carne sintetica creata in laboratorio, sviluppato da una start-up californiana, è sicuro per il consumo umano. Si tratta di un’approvazione apripista per i prodotti derivati da cellule animali reali – ma che non richiedono la macellazione di un animale – che un giorno saranno disponibili nei negozi di alimentari e nei ristoranti statunitensi. Il nuovo business ha già attirato l’attenzione degli imprenditori in tutto il mondo, sono infatti decine le grandi aziende alimentari che stanno lottando per far debuttare la carne sintetica presso il pubblico americano. Al momento, Singapore è l’unico Paese in cui questi prodotti sono legalmente venduti ai consumatori. L’annuncio della FDA che il pollo sintetico di Upside Foods, con sede a Emeryville, è sicuro da mangiare, probabilmente aprirà le porte agli Stati Uniti nei prossimi mesi.
(Continua a leggere dopo la foto)

Chiaramente resta da vedere se e come i consumatori accoglieranno questa nuova forma di carne. Nonostante il denaro e le speranze investite in prodotti realistici di carne simulata come Beyond e Impossible, realizzati con proteine vegetali, l’entusiasmo del mercato di questi prodotti di carne alternativa si è già raffreddato. Gli esperti sostengono che anche i prezzi elevati rappresenteranno una sfida per un’adozione diffusa. Ciononostante, i fermi sostenitori della carne sintetica affermano che questo nuovo prodotto ha un enorme potenziale. “Questo sarà il giorno in cui il sistema alimentare inizierà a cambiare”, ha dichiarato Costa Yiannoulis, managing partner di Synthesis Capital, il più grande fondo di tecnologia alimentare del mondo. “Gli Stati Uniti sono il primo mercato significativo che ha approvato questa tecnologia: si tratta di un evento sismico e rivoluzionario”.
(Continua a leggere dopo la foto)

Con l’annuncio di mercoledì scorso, la carne sintetica è un passo più vicina ai piatti degli americani, ma ci sono ancora ostacoli alla disponibilità su larga scala. La tecnologia di Upside per la produzione di pollo è trasferibile a più specie animali, ha detto Yiannoulis, ma ogni prodotto dovrà essere approvato dalle autorità federali prima di poter essere commercializzato. Upside stima che, dopo l’approvazione del Dipartimento dell’Agricoltura, ci vorranno ancora mesi prima che il suo pollo possa essere commercializzato. “Dovrà essere un caso per caso, certamente per i primi. Non si tratterà di un’approvazione standard”, ha dichiarato Yiannoulis. Tuttavia, l’approvazione segnala che l’agenzia potrebbe presto approvare i prodotti di diverse start-up di carne sintetica che hanno richiesto l’approvazione normativa dal 2018.
(Continua a leggere dopo la foto)

Tra i principali ostacoli all’utilizzo di questo prodotto troviamo i costi iniziali di produzione, che possono rendere i prodotti proibitivi. “È difficile creare un facsimile ragionevole di un tessuto animale a partire da cellule coltivate”, ha dichiarato l’anno scorso al Washington Post Pat Brown, fondatore di Impossible Foods a base vegetale. “In teoria è fattibile e non c’è dubbio che prima o poi verrà fatto. Ma non sarà mai fatto con un’economia lontanamente simile a quella necessaria per il cibo”. L’amministratore delegato di Impossible Foods pensa di poter eliminare tutta la carne di origine animale nell’arco di 15 anni. Se le carni di laboratorio riuscissero a replicare il gusto e la consistenza della carne tradizionale – a un costo simile o inferiore e con meno svantaggi – potrebbero cambiare le carte in tavola per la nutrizione globale, secondo molti esperti. Voi cosa ne pensate?

Potrebbe interessarti anche: Italia in svendita! Airbnb, ecco cosa e chi si nasconde davvero dietro il business degli affitti

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Italia in svendita! Airbnb, ecco cosa e chi si nasconde davvero dietro il business degli affitti

20mila euro a chi si sposa in chiesa. Sei d’accordo? Partecipa al nostro sondaggio