in

Una Libra gestita dall’Onu: la proposta di Casaleggio per un futuro più trasparente (e sicuro)

Tutti contro Libra, la moneta virtuale proposta da Facebook e al momento esistente soltanto su un White Paper sbandierato da Mark Zuckerberg e che, però, non ha incontrato propriamente i favori delle authority politiche e economiche, per usare un eufemismo. Contro la valuta si sono infatti scagliati, in ordine sparso, ministri e leader di governi, governatori di banche centrali e Wall Street. Il recente G7 della finanza è stato a sua volta all’insegna dell’unanime condanna verso uno strumento visto come potente e incontrollato, possibilmente destabilizzante per l’intero sistema finanziario.

Come gestire al meglio un passaggio che potrebbe comunque non essere rimandabile? La proposta è arrivata da Davide Casaleggio, che attraverso le pagine del Corriere della Sera ha analizzato come l’arrivo di Libra potrebbe fornire una nuova valuta digitale a un minimo di due miliardi di persone. Un numero che in realtà potrebbe essere anche molto più grande, considerando le partnership con colossi quali Vodafone, eBay e Paypal. Libra prevede che tutte le transazioni saranno gestite dallo stesso Facebook attraverso un borsellino di nome Calibra.

Tanti, troppi gli interrogativi che la valuta porta con sé: la gestione dell’antiriciclaggio, l’accesso a Calibra degli utenti bannati da Facebook, la possibilità per aziende private partner del colosso social di cambiare le regole, l’utilizzo delle riserve da parte della creatura virtuale di Zuckerberg. Domande alle quali oggi è difficile dare risposte rassicuranti.

Da qui la proposta di affidare un controllo significativo della valuta alle Nazioni Unite: “Almeno la metà dei voti nell’associazione Libra dovrebbero andare all’Onu” azzarda Casaleggio, rivolgendosi direttamente al re dei social network. “Se l’associazione Libra si prendesse cura di istituire e gestire il progetto sotto la sorveglianza delle Nazioni Unite, potremmo avere una soluzione sostenibile. Un sistema di criptovaluta non dovrebbe essere in mano a una sola azienda”.

Potrebbe interessarti anche: https://www.ilparagone.it/attualita/violenza-codice-rosso-legge/

Se ne va Borrelli, il magistrato di Tangentopoli che cambiò la storia d’Italia

Bollette telefoniche a 28 giorni: ecco come ottenere i rimborsi evitando spiacevoli “trucchi”