in

Luce e gas, oggi scattano gli aumenti: buona estate cari italiani! Quanto spenderemo in più

Pubblicato il 01/07/2021 12:04

Lo avevamo già detto nei mesi precedenti che questo momento sarebbe arrivato. E infatti eccolo: primo luglio, giorno in cui scattano gli aumenti per luce e gas e gli italiani riceveranno l’ennesima stangata. Altro che ripartenza, altro che vacanze estive. C’è da pagare le bollette, dopo mesi di stenti e, in molti casi, senza un lavoro. Come se non bastasse la stangata da 7 miliardi sulla benzina che renderà decisamente meno piacevoli gli spostamenti degli italiani durante le vacanze, scattano da oggi gli aumenti in bolletta di gas (+15,3%) e luce (+9,9%). (Continua a leggere dopo la foto)

Come spiega affaritaliani.it, “l’aggiornamento delle bollette di luce e gas avviene ogni tre mesi per mano di Arera, l’autorità statale dell’energia, sulla base dell’andamento dei mercati. Fa quindi parte delle sue prerogative introdurre quei correttivi che, pur nel rispetto della libera concorrenza, prevengano effetti nefasti sull’economia nazionale. Nonostante l’opera di calmierazione dei costi aggiuntivi in bolletta, i nuovi prezzi per l’energia che entrano in vigore da oggi rappresentano un notevole fardello per la ripresa economica del Paese”. (Continua a leggere dopo la foto)

A far decollare il costo dell’energia (luce e gas) è il combinato disposto della ripresa delle attività industriali grazie alla flessione della curva dei contagi da Covid-19 e della riduzione degli investimenti sui combustibili fossili, necessaria per tutelare l’ambiente.

Ti potrebbe interessare anche: Paragone incontenibile: ecco come fa a pezzi Grillo (e il M5S) in diretta: cosa ha detto

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

BNL, i francesi iniziano a licenziare. Al via la ristrutturazione (la chiamano così)

Cina, “100 silos per missili intercontinentali”. Le parole di Xi che spaventano il mondo