x

x

Vai al contenuto

“Fra quanto uscirà Filippo Turetta”. La rivelazione di Cruciani, polemica a Quarta Repubblica (VIDEO)

Pubblicato il 05/12/2023 13:07 - Aggiornato il 07/12/2023 13:47

Il tema dell’omicidio di Giulia Cecchetin, la giovane studentessa veneziana morta a 22 anni per mano dell’ex fidanzato Filippo Turetta, continua a tenere banco nei principali talk show italiani. Scatenando riflessioni e, ogni tanto, anche qualche polemica. Un copione che si è ripetuto anche durante l’ultima puntata del programma Quarta Repubblica, in onda su Rete 4 e condotto da Nicola Porro: tra gli ospiti presenti in studio c’era Giuseppe Cruciani, che come al solito ha voluto dire la sua sul delicato argomento senza troppi giri di parole. Non è mancato, durante il dibattito, anche qualche momento di tensione. (Continua a leggere dopo la foto)
“Avete rotto le pa***”. Cruciani esplode così dopo i funerali di Giulia Cecchetin: il VIDEO dello sfogo
Giulia Cecchetin, la DIRETTA dei funerali: oltre 8 mila persone, le toccanti parole del vescovo (VIDEO)

turetta cruciani

Cruciani aveva respinto, nei giorni scorsi, la tesi avanzata da Elena Cecchetin, sorella di Giulia, che aveva puntato il dito contro gli uomini dicendo che ogni maschio si dovrebbe sentire almeno in parte responsabile per l’accaduto. Nicola Porro ha invece in parte difeso la ragazza, dicendosi contrario agli attacchi nei confronti di una persona che sta vivendo un simile dramma. (Continua a leggere dopo la foto)

turetta cruciani

Cruciani ha poi affrontato uno degli aspetti a suo dire più importanti della vicenda, ossia la possibilità che Turetta sconti una pena più breve rispetto a quella che ci si aspetta. “Noi siamo il Paese del perdonismo, e permettiamo a omicidi e pluriomicidi di uscire dopo qualche anno”. (Continua a leggere dopo la foto)

turetta cruciani

“Posso dirtelo qui stasera – ha poi aggiunto Cruciani – è già scritto, Turetta uscirà dopo 20 anni. È un ragazzo, un criminale di 22 anni, e però il fatto che uno che commette un delitto così efferato, come successo In altri casi, possa uscire dopo vent’anni mi fa venire il sangue al cervello”. “E quanto gli vorresti dare? 40 anni?” ha chiesto a quel punto Porro. “C’è una cosa che si chiama ergastolo, ma in Italia nessuno lo fa” ha concluso Cruciani.

Ti potrebbe interessare anche: Povia: “Ecco perché mi hanno fatto fuori”. Il cantante asfalta Amadeus e Sanremo: cosa c’è dietro