Vai al contenuto

“Cosa pensano davvero gli italiani su Ucraina e Putin”. Il sondaggio che sbugiarda un’informazione di regime

Pubblicato il 15/05/2023 16:42 - Aggiornato il 15/05/2023 22:17

Una guerra che si trascina ormai da oltre un anno. E intorno alla quale l’opinione degli italiani sembra sempre più divisa, sicuramente non scontata. Negli ultimi mesi, tanti sondaggi hanno dato il chiaro segnale di una volontà di tagliare il sostegno a Kiev sotto forma di armi, da impiegare durante il conflitto con la Russia. Con i cittadini che si sono detti, piuttosto, favorevoli a una risoluzione diplomatica che metta la parola fine agli scontri ancora in atto. A confermare come gli umori della popolazione non siano affatto in linea con quelli del governo in carica è un recente sondaggio Demos pubblicato da Repubblica, che ha evidenziato come gli italiani siano sempre meno empatici nei confronti della causa ucraina. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “La Russia esce dal trattato sulle armi”. L’annuncio di Putin fa tremare il mondo: ecco perché

Come sottolineato dai risultati della rilevazione, infatti, “la fiducia e l’empatia verso l’Ucraina, anzitutto, sembrano raffreddarsi, anche se di poco. Mentre è risalita, in misura altrettanto limitata, la fiducia verso la Russia“. Questo contribuirebbe a chiarire le ragioni del viaggio europeo di Zelensky, che ha visitato anche il nostro Paese. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Le armi inviate dall’Ue all’Ucraina ci sono costate 13 miliardi (finora)

sondaggio italiani ucraina putin

A far notizia, oltre al calo nel sostegno all’Ucraina (si sono espressi a favore del sostegno il 36% degli intervistati) è il calo nel consenso alla Francia da parte degli italiani, come d’altronde prevedibile visti i tanti momenti di tensioni negli ultimi mesi tra Roma e Parigi: dal 39 al 36%, meno della Germania. (Continua a leggere dopo la foto)

Cina e Ungheria, invece, sono percepite egualmente “lontane”, dagli italiani. Mentre gli Usa hanno riacquistato fiducia. In crescita, anche se ancora limitata, la simpatia verso la Russia di Putin. L’Unione Europea è vista, infine, ancora come una “cornice”, incapace di recitare un ruolo di primo piano sullo scacchiere internazionale.

Ti potrebbe interessare anche: “Responsabilità Usa nell’attentato” la gravissima accusa della Russia che fa tremare il mondo