x

x

Vai al contenuto

Schierati 20.000 uomini. La NATO (e l’Italia) pronti alla guerra con la Russia. Cosa sta succedendo

Pubblicato il 04/03/2024 09:05

La tensione nel mondo è alle stelle. Ogni giorno si aprono nuovi fronti, e quelli già aperti scivolano verso abissi infernali. La paura è tanta, e ora si sente, palpabile, anche nel cuore dell’Europa. Per questo agita, e non poco, la grande mobilitazioni di forze militari verso il nord. L’operazione si chiama Nordic Response 2024 e, come si può intuire dal nome, avrà luogo nell’estremo nord dell’Europa, tra Norvegia, Svezia e Finlandia. I numeri sono imponenti, visto che le manovre coinvolgeranno qualcosa come oltre 20mila uomini, più di 50 unità navali e 110 aerei. 13 Paesi Nato coinvolti: Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti. Ma cosa succederà? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> L’Europa vuole i nostri risparmi. Ecco il piano per consegnare i conti correnti degli italiani a tedeschi e francesi

Si tratta di una maxi esercitazione Nato nel cuore dell’Artico e si svolgerà dal 4 al 14 marzo tra Norvegia, Svezia e Finlandia, nonché negli spazi aerei e marittimi di questi Paesi. Come spiega Federico Giuliani su Il Giornale, a terra migliaia di soldati si addestreranno nella difesa e nella sicurezza dei Paesi del Nord Europa con l’aiuto di vari sistemi di artiglieria, carri armati, veicoli cingolati e altri mezzi terrestri. Nei cieli, invece, opereranno decine e decine di aerei da combattimento, da trasporto, da sorveglianza marittima, nonché elicotteri e velivoli speciali dei membri Nato. In mare verranno infine schierati più di 50 sottomarini, fregate, corvette, portaerei e varie navi anfibie. La minaccia è sempre quella russa. (Continua a leggere dopo la foto)

Nordic Response mira, dunque, alla protezione della regione settentrionale dell’Europa, dopo che Svezia e Finlandia sono entrante nella Nato, aumentando le ire della Russia. “Dobbiamo essere in grado di reagire e fermare chiunque cerchi di sfidare i nostri confini, i nostri valori e la democrazia”, ha dichiarato il comandante del Norwegian Air Operations Center, Throne Strand. Intanto si infiamma una guerra a distanza tra Germania e Russia dopo l’audio dei generali tedeschi intercettati sui missili Taurus. Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitri Medvedev, ha detto che “la Germania si prepara a una guerra con la Russia”. Secondo Medvedev, qualche ufficiale tedesco potrebbe inventarsi un finto attacco di missili su Germania per giustificare una guerra contro la Russia.

Ti potrebbe interessare anche: Come l’auto elettrica ti spia e che fine fanno i tuoi dati. Allarme internazionale, proprietari sconvolti